Indagato l’ex ministro Scajola per aver usato l’auto blu a scopo personale. Il sindaco di Imperia: “Accuse infondate”.

IMPERIA – Indagato l’ex ministro Claudio Scajola per avere usato l’auto blu a scopo personale. L’inchiesta – aperta dalla Procura – ha messo nel mirino alcuni viaggi da parte del sindaco di Imperia all’aeroporto di Genova in concomitanza con il processo di Genova che lo vede imputato per procurata inosservanza della pena finalizzata.

La Guardia di Finanza di Imperia nella mattinata di martedì 23 luglio 2019 avrebbe perquisito il Comune venendo in possesso di una documentazione che sarà messa agli atti. Iscritto sul registro degli indagati anche l’autista del Comune.

La difesa di Scajola

Il sindaco Scajola si è difeso respingendo tutte le accuse: “C’è stata una richiesta d’atti – spiega l’ex ministro citato da La Repubblica – e abbiamo immediatamente fornito tutta la documentazione. Sono assolutamente fiducioso che verrà dichiarata l’infondatezza di questa segnalazione. Ho sempre avuto rispetto per la magistratura e per quanto mi riguarda dimostrerò tutto con la mia assoluta tranquillità“.

L’attuale numero uno di Imperia ha aggiunto: “Data la mia lunga esperienza in tanti ambiti, ho sincero rispetto per tutte le persone che lavorano. Anche per chi sta lavorando a questi accertamenti. Io sto dando tutto me stesso per aiutare la nostra città. Fa male che qualcuno ancora ne dubiti“.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Claudio Scajola
Claudio Scajola (fonte foto https://www.facebook.com/claudioscajola/)

Le indagini e il possibile processo

L’inchiesta sarà approfondita nelle prossime settimane. Scajola a breve dovrebbe essere convocato in Procura per chiarire la sua posizione. Poi toccherà ai magistrati decidere se arrivare fino in fondo oppure archiviare la posizione dell’ex ministro.

L’attuale primo cittadino di Imperia ha assicurato la massima collaborazione con gli inquirenti per cercare di risolvere il caso. Lui si è dichiarato innocente e proverà a chiarire la sua posizione negli interrogatori. In caso di rinvio a giudizio Scajola dovrà affrontare l’ennesimo progetto.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/claudioscajola/


Bibbiano, quattro bambini tornano a casa

Duplice omicidio in Calabria: possibile agguato mafioso