Tensione in tv, blitz di Forza Nuova negli studi di La7

È successo negli studi di Roma dove Giovanni Floris stava conducendo diMartedì quando una ventina di militanti di Forza Nuova hanno fatto irruzione chiedendo di partecipare alla puntata.

Attimi di tensione negli studi televisivi di La7 dove un gruppo di attivisti di Forza Nuova ha fatto irruzione nello studio che ospita diMartedì, il programma condotto da Giovanni Floris.

I militanti del movimento, entrati nello stabile intorno alla mezzanotte, approfittando di un fuori onda, hanno chiesto a telecamere spente di prendere parte alla puntata in onda probabilmente per protestare contro la violenza subita da un militante del movimento che a Palermo è stato legato e e brutalmente picchiato da un gruppo di persone.

Le forze dell’Ordine hanno identificato le persone che hanno fatto irruzione negli studi televisivi e che, spiegate le proprie ragioni, hanno lasciato l’edificio in un clima sereno e senza atti di violenza.

A fare luce sull’accaduto è stato proprio Giovanni Floris: “Verso la mezzanotte si è presentato un gruppo di persone. Saranno state una ventina. Si sono qualificati come Forza Nuova e di Forza Nuova avevano le insegne. Volevano interagire col programma. Questo non era possibile, sia tecnicamente (in quel momento andava in onda un contributo registrato) sia per ragioni di opportunità. Non mandiamo in onda chi non è da noi invitato, tantomeno se si presenta in quel modo. Fermo restando che la modalità con cui si sono posti non è accettabile, il confronto si è svolto in un clima non violento. Dopo aver esposto le loro ragioni si sono fatti accompagnare all’uscita“.

 

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 22-02-2018

Nicolò Olia

X