Autostrade scrive al commissario Bucci: “Non possiamo essere esclusi dalla ricostruzione del Ponte Morandi”.

ROMA – Autostrade per l’Italia non vuole essere esclusa dalla ricostruzione per il Ponte Morandi. La società ha inviato una lettera al commissario, Marco Bucci, nella quale si “riserva di adottare ogni azione a tutela in caso l’obbligo e il diritto del rifacimento del viadotto fossero preclusi“.

Se dopo l’approvazione del decreto Genova – si legge nella nota riportata da Repubblica l’azienda fosse realmente tagliata fuori dal progetto di ricostruzione, Autostrade non starebbe a guardare. Le cause del crollo sono ben lungi dall’essere accertate e la società si è impegnata sin dai primi momenti a trovare una soluzione di ricostruzione in linea con le aspettative delle Autorità locali e che garantisce tempi molto contenuti“.

Ponte Morandi
Ponte Morandi (fonte foto https://twitter.com/MediasetTgcom24)

Ponte Morandi, Bucci risponde ad Autostrade: “Hanno mandato il progetto, non vedo problemi”

La lettera non viene condivisa da Marco Bucci che ha confermato l’arrivo del nuovo progetto di Autostrada: “Non c’è nessuna diffida formale. Loro hanno mandato il progetto esattamente come tutti gli altri e proprio per questo non vedo altri problemi“.

La libertà di tutti di fare ricorsi c’è – sottolinea Bucci però bisogna vedere se questi sono appropriati oppure no. Io non penso che le aziende avranno la determinazione di sospendere i lavori, perché poi dovranno rispondere ad un’intera città“.

La prossima sarà una settimana fondamentale per Genova. Il commissario insieme al suo staff dovrà valutare i progetti arrivati ed entro il 6 dicembre sarà presa la scelta definitiva, con la demolizione del Ponte Morandi che dovrebbe partire prima di Natale.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/evangelistafotografo/


Doppio giallo in Vaticano: le ossa nella Nunziatura non sono della Orlandi

I Casamonica minacciano la Raggi, si teme per la Sindaca