Milan, Yonghong Li ha chiesto una proroga: no di Elliott

Yonghon Li aveva chiesto una proroga di 48 ore per rimborsare il Fondo Elliott. Secco il no da parte del fondo americano che si aspetta a breve i 32 milioni.

MILANO – Yonghong Li avrebbe chiesto 48 ore in più al Fondo Elliott per rimborsare i 32 milioni. Richiesta rigettata da parte del fondo americano che ha ribadito la volontà di avere i soldi entro le prossime ore. È questa l’indiscrezione lanciata da MilanNews sul futuro del Milan.

Nessuna variazione di programma quindi per il socio di maggioranza cinese che entro venerdì 6 luglio deve sborsare i soldi per avere la certezza di mantenere la proprietà della dirigenza rossonera.

Paul Singer
Paul Singer, fondatore del Fondo Elliott (foto: wikipedia)

Futuro Milan, Yonghong Li tratta con i possibili compratori

Sono ore decisive per il futuro del Milan. In questo momento – secondo le ultime indiscrezioni – Yonghong Li sarebbe a New York per trattare con le persone interessate all’acquisto della società. In caso di fumata bianca, i soldi al Fondo Elliott potrebbero arrivare entro venerdì altrimenti le possibilità di vedere il fondo americano a capo della società rossonera aumenterebbero.

In attesa di capire quale potrà essere il destino rossonero, la società meneghina ha annunciato un movimento nello staff di Gattuso. Come anticipato nei giorni scorsi, il nuovo preparatore dei portieri sarà Valerio Fiori. L’estremo difensore rossonero ha preso il posto di Alfredo Magni. Una scelta che era nell’aria da molto tempo e che ora è diventata anche ufficiale. Un ritorno in casa rossonera che felici molti tifosi milanisti visto l’ottimo rapporto che c’è sempre stato tra le parti.

Di seguito il video con una vecchia intervista a Valerio Fiori

fonte foto copertina https://www.facebook.com/ACMmaniacs/

ultimo aggiornamento: 05-07-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X