Milan, il bilancio piange: a gennaio però non ci saranno cessioni

Milan, il bilancio piange: a gennaio però non ci saranno cessioni

Una nota emessa oggi dall’ANSA nega che il Milan opererà cessioni importanti nel mercato di gennaio: una precisazione importante che tranquillizza i tifosi

La notizia della perdita record di 146 milioni nell’esercizio 2018-2019 del Milan ha gettato nello sconforto i tifosi. Ci si attendeva una perdita importante, come già anticipato nel corso dell’estate. L’entità del segno meno, però, ha sorpreso anche i più pessimisti. Una notizia del genere ha finito per scatenare i principali organi di stampa: sono stati in tanti ad asserire che, adesso, il rischio sia quello di dolorose cessioni a gennaio.

La società di via Aldo Rossi, però, ha immediatamente tenuto a rettificare la fuga di notizie. Lo ha fatto tramite un’agenzia ANSA di questo pomeriggio, in cui si evidenzia come l’unico obiettivo di Elliott sia quello di permettere alla squadra di essere nuovamente competitiva. Le cessioni dei calciatori più importanti andrebbero contro l’impegno finanziario sinora sostenuto dal fondo Usa. Ecco il contenuto del flash d’agenzia.

Ivan Gazidis Ignazio Abate Luis Campos Giuseppe La Scala Milan
fonte foto https://twitter.com/theamedpost

Milan, niente cessioni di big: la nota dell’Ansa

Non sono in programma cessioni nel mercato di gennaio per il Milan, come paventato in queste ore da alcune indiscrezioni di stampa. E’ quanto filtra da fonti vicine al club rossonero nonostante il passivo record da 146 milioni con cui è stato chiuso il bilancio al 30 giugno”.

Secondo la dirigenza, le cessioni dei giocatori più rappresentativi – come Donnarumma o Suso – sarebbero poco coerenti con l’impegno che il fondo Elliott, azionista di maggioranza, sta mettendo nel percorso di crescita e stabilità del club”.

Christophe Galtier Champions Leonardo Ivan Gazidis Paolo Maldini Milan
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan

“L’obiettivo resta la Champions League

Ora tutte le energie, sottolineano le stesse fonti, sono profuse per permettere alla squadra di tornare su un versante di competitività e di risultati positivi. La prima scelta in tal senso è stato l’avvicendamento alla guida tecnica, con l’esonero di Giampaolo e l’arrivo di Pioli, atteso domenica sera al debutto ufficiale contro il Lecce. L’ad Ivan Gazidis, nella conferenza stampa di presentazione del tecnico, ha sottolineato che l’obiettivo stagionale resta conquistare un posto in Champions League“.

ultimo aggiornamento: 17-10-2019

X