Milan, il tifoso Gerry Scotti sul derby: "I nuovi acquisti devono esordire!"

Milan, il tifoso Gerry Scotti sul derby: “I nuovi acquisti devono esordire!”

In vista di Milan-Inter, la Gazzetta ha intervistato un tifoso vip rossonero: si tratta del presentatore tv Gerry Scotti. Ecco le sue parole

Tra poco più di ventiquattro ore i riflettori di San Siro si accenderanno per illuminare la 171° stra-cittadina tra Milan e Inter. Si tratta di un match spartiacque per entrambe le squadre, giunte al primo crocevia della stagione. Gerry Scotti, tifoso vip rossonero, ne ha parlato in una piacevole intervista alla Gazzetta.

Milan-Inter, Gerry Scotti: “Basterebbe fare come lo Slavia…”

Mi basterebbe che il Milan giocasse come lo Slavia Praga, purtroppo una volta i miei riferimenti erano Ajax, Real, Barcellona… Certo che se l’Inter in Champions avesse perso arriverebbe arrabbiata, se avesse vinto motivata, tutto sommato il pari che l’ha un po’ ridimensionata ci va bene. Sulla carta, comunque, è più forte“.

Gerry Scotti vedrà il derby in una location insolita. “In campagna con la famiglia. Il Milan mi aveva invitato, ma per scaramanzia non vado. Metti che sono seduto vicino a Boban e Maldini e i rossoneri perdono, poi mi dicono che porto sfortuna”. Primi giudizi anche sul nuovo arrivato, Ante Rebic. “L’ho visto litigare un po’ con la palla, voleva strafare. Vedo i giocatori carichi, nervosi, come i piloti di F.1 che si toccano dopo la prima curva. So’ ragazzi, calma, calma”. Tanta fiducia, invece, per Piatek. “Ha qualità, deve ruotare nel modo giusto per fare gol“.

Zvonimir Boban
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

Gerry Scotti: ” Boban e Maldini sono persone competenti”

La dirigenza è giusta con Boban e Maldini, persone serie e competenti. Sono in mano a un fondo, credo che dovranno fare i conti e di necessità virtù. Ammiro Giampaolo per quanto ha fatto con la Samp, ma aveva un bomber come Quagliarella, è come giocare a carte con quattro jolly. Deve ancora dimostrare le sue capacità e lui lo sa“.

Sul mercato. “E’ ora di far esordire i nuovi acquisti, che cosa aspettiamo, Natale? E poi basta passare la palla all’indietro! Farei pagare ogni volta la multa. ”Manda avanti non indré”, mi diceva il prete all’oratorio”. Su Giampaolo: “E’ serio e preparato, ma per ora impenetrabile nei suoi ragionamenti”. Battuta distensiva, invece, sul caso Paquetà-Giampaolo. “Il tecnico non voleva offenderlo, gli voleva dire “fa minga il brasilian” nel senso di tenere troppo la palla. Ma io aggiungo, se fai il brasiliano fallo bene, avercene di brasiliani forti!“.

ultimo aggiornamento: 20-09-2019

X