Milan, Kalinic in arrivo: affare (quasi) fatto e Fassone pronto a chiudere

Milan-Kalinic, si va verso la fumata bianca: accordo vicino tra le società, il giocatore attende risvolti dalla Croazia.

chiudi

Caricamento Player...

Milan e Kalinic, finalmente ci siamo! Arrivano conferme circa la prossima chiusura della trattativa che dovrebbe portare Nikola Kalinic al Milan, un’idea di mercato sorta prepotentemente qualche settimana fa e definitivamente decollata dopo che sono tramontate in rapida sequenza le speranze di mettere le mani su Alvaro Morata (al Chelsea) e Aubameyang. Quello di Belotti resta un nodo ancora tutto da sciogliere.

trattativa per andrea belotti

Milan-Kalinic, le cifre dell’operazione

Dopo aver lasciato il ritiro della Fiorentina – ufficialmente per motivi personali -, l’attaccante croato è tornato in patria dove attenderebbe il ritorno del Milan dalla Cina e la conclusione della trattativa tra i due club per poi partire alla volta di Milano dove firmerebbe il contratto e inizierebbe la sua nuova e tanto desiderata avventura.

Ho avuto alcuni seri problemi familiari che si sono accavallati ad una rapina che abbiamo subito – ha fatto sapere Nikola Kalinic ai microfoni di violachannel.tv . Adesso la situazione è più tranquilla ed è per questo che sono tornato. Mi dispiace dover lasciare di nuovo il ritiro di Moena, ma venerdì dovrò essere in Croazia per risolvere definitivamente questi problemi. Alla ripresa degli allenamenti tornerò a disposizione del mister. Ringrazio la Fiorentina per avermi concesso questa possibilità. Il futuro? Ho detto quello che era il mio pensiero e il mio desiderio, ma io ho un contratto che mi lega alla Fiorentina e sono un professionista. Per questa ragione dovrà essere la società a decidere qual è la soluzione migliore per tutti“. Una presa di posizione netta quella del giocatore, evidentemente in attesa di una chiamata dagli uffici di via Aldo Rossi.

Secondo quanto emerge dagli ambienti viola, il Milan avrebbe alzato la propria offerta a 22 milioni di euro, cui si dovrebbero aggiungere dei bonus, una proposta che si avvicina molto ai venticinque milioni di euro richiesti dalla Fiorentina che, con i bonus, vorrebbe arrivare a trenta milioni di euro.