Milan, parla l’ad Gazidis: “Calcio più solido grazie al Fair Play Finanziario”

L’amministratore delegato rossonero Ivan Gazidis, rieletto membro del board dell’Eca – Associazione dei club europei, ha un guidizio positivo sulle regole imposte dall’Uefa

Lo European Club Association (acronimo ECA), è una associazione nata nel 2008 che rappresenta le società calcistiche a livello europeo. La sua finalità principale è quella di tutelare e proteggere le istanze dei club del vecchio continente di fronte alla UEFA. Il presidente dell’Associazione è, al momento, Andrea Agnelli: ieri l’amministratore delegato del Milan, Ivan Gazidis, è stato riconfermato come uno dei membri del board. Un ruolo importante che permetterà alla società di via Aldo Rossi di essere direttamente presente in tutte le grandi decisioni riguardanti il futuro del calcio europeo.

Milan, Gazidis: “ECA e UEFA assieme per la crescita del calcio”

Al termine dell’assemblea che ha sancito la sua permanenza nel board ECA, Ivan Gazidis ha rilasciato dichiarazioni molto interessanti, riprese dal portale Calcio e Finanza, riguardanti sia la collaborazione con l’Uefa che il ruolo centrale avuto dal Fair Play Finanziario nella crescita del calcio in Europa.

E’ significativo che l’Eca e l’Uefa stiano lavorando assieme. L’ambizione che stava dietro il financial fair play era di portare più sostenibilità finanziaria nell’industria calcistica. I club europei sono ora in attivo, contro una perdita aggregata di 1,8 miliardi di qualche anno fa“.

Leonardo
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

Milan, Gazidis: “Fair Play Finanziario, la strada è quella giusta”

E’ stato un progresso impressionante, il calcio europeo è diventato molto più solido. Il fair play ha molte imperfezioni ma la strada intrapresa ha portato più responsabilità nella gestione dei club. Dobbiamo continuare a lavorare sul Financial Fair play, dobbiamo continuare a rendere il gioco sano, non solo ai vertici ma a tutti i livelli“.

Ci sono le ambizioni sportive, ma abbiamo anche il compito, a livello finanziario, di rendere più sostenibile il sistema. La grande novità è che adesso tutti questi temi sono discussi in un’ottica collaborativa da Uefa ed Eca, e tra gli stessi club collettivamente, senza la corsa in avanti di questa o quella squadra“.

ultimo aggiornamento: 27-03-2019

X