Milan, torna Fassone… che vuole 10 milioni!

Milan, Elliott chiamato in causa da Marco Fassone. L’ex amministratore delegato chiede più di dieci milioni di euro come buonuscita.

Dal proprio blog personale, il noto giornalista Carlo Festa ha riportato in auge il nome di Marco Fassone, un personaggio già finito del dimenticatoio della tifoseria ma che invece continua a rappresentare un caso aperto (e spinoso) per il Fondo Elliott.

Milan, le richieste di Marco Fassone

Dopo l’esonero dal suo incarico di ad decretato all’unanimità dalla maggioranza del primo Cda di Elliott, Fassone ha deciso di muoversi per vie legali per assicurarsi la buonuscita che gli spetta. Il Fondo Elliott è intenzionato a pagare ma non a soddisfare le richieste economiche di Fassone che chiede dieci milioni di euro (sembra qualcosa in più in realtà). Le parti sono in causa e sarà il Tribunale a stabilire se e quanto il fondo americano dovrà versare nelle casse dell’ex dirigente rossonero.

Marco Fassone
Fonte foto https://www.facebook.com/DDDderbyit/

La difesa del Fondo Elliott

Le richieste di Marco Fassone si basano sul fatto che al momento del suo esonero lui ricopriva la carica di direttore generale e quella di amministratore delegato e guadagnava un totale di 1.100.000 euro all’anno, cifra che avrebbe incassato fino al 2021. La difesa di Elliott si basa sul fatto che tali cifre e tali accordi erano stati presi con la vecchia proprietà rossonera, ossia con Yonghong Li, decaduto insieme a lui. Inoltre il gruppo di Singer contesta il fatto che Fassone, come poi avrebbe fatto, era nelle condizioni di prolungare il proprio contratto e aumentarsi lo stipendio.

Fonte foto https://www.facebook.com/DDDderbyit/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 02-08-2018

Nicolò Olia

X