E’ morto Gianluigi Gabetti, il braccio destro di Gianni Agnelli

E’ morto all’età di 94 anni lo storico dirigente della FIAT, Gianluigi Gabetti. Il manager era il braccio destro di Gianni Agnelli.

TORINO – Una nuova figura storica della FIAT se ne va. Stiamo parlando del manager Gianluigi Gabetti che è morto all’età di 94 anni. A dare l’annuncio del decesso del braccio destro di Gianni Agnelli è stata la sua famiglia.

Chi era Gianluigi Gabetti

Gianluigi Gabetti è nato 94 anni fa a Torino. Una lunga carriera da manager per il piemontese che nel 1971 ha conosciuto a New York proprio l’avvocato Agnelli. Da qui la lunga collaborazione che lo ha portato a diventare braccio destro del proprietario della FIAT.

E’ stato lui a condurre la trattativa che avrebbe portato poi Sergio Marchionne ai vertici della società. Una figura sicuramente molto importante per l’azienda torinese in generale e in particolare per la famiglia Agnelli. Una morte, quella di Gabetti, che arriva a pochi mesi dalla scomparsa della moglie dell’Avvocato. La FIAT vede la conclusione dell’epoca d’oro visto che le persone che hanno gestito la società nei momenti di maggiore successo ora non ci sono più.

Gianluigi Gabetti
Fonte foto: https://www.facebook.com/LingottoMusica/

La morte di Gianluigi Gabetti

La morte di Gabetti è avvenuta martedì 14 maggio 2019 a Torino. Ad annunciare il decesso del manager è stata anche la famiglia che ha annunciato i funerali in forma privata. Una scelta per mantenere il grande riserbo che lo stesso braccio destro di Agnelli ha tenuto durante la sua vita.

Con la sua scomparsa si chiude, forse definitivamente, un’epoca della FIAT. Gabetti era l’uomo di maggiore fiducia dell’Avvocato, un rapporto iniziato nel lontano 1971 a New York e che è continuato negli anni successivi a Torino. Una perdita molto importante per il mondo dell’imprenditoria italiana ma anche internazionale vista la sua importanza in questo settore.

ultimo aggiornamento: 14-05-2019

X