Nuova Lancia Stratos, via libera per la produzione di una serie limitata

A otto anni dalla New Stratos di Pininfarina, la MAT ha ottenuto la licenza per una piccola produzione di serie da 25 esemplari.

La MAT (Manifattura Automobili Torino) di Paolo Garella ha annunciato di aver ottenuto la licenza per iniziare la produzione di una serie limitata di Lancia Stratos. Il modello sarà prodotto in soli 25 esemplari e sarà presentato al prossimo Salone di Ginevra.

Le caratteristiche della nuova New Stratos 2018

A discapito del nome, la Lancia non ha alcun coinvolgimento nella produzione della New Stratos 2018. La serie limitata verrà prodotta dalla MAT a partire dal prototipo del 2010. Questi, a sua volta, si basa sulla meccanica della Ferrari 430 Scuderia, pur con un passo ridotto di 20 cm per riprodurre le proporzioni originali della Stratos. Il motore sarà lo stesso, un V8 da 4.3 litri, modificato in modo da poter erogare una potenza di 550 cavalli. Sarà abbinato ad un cambio sequenziale a sei marce che consentirà di passare da 0 a 100 in poco più di tre secondi e di toccare una velocità massima che, in base alla versione, andrà da 270 a 330 km/h circa.

Queste prestazioni saranno rese possibili anche da una carrozzeria molto leggera (1247 kg a secco) realizzata in fibra di carbonio. Le dimensioni, come detto, ricalcheranno quelle della Stratos originale: la lunghezza sarà di 3.71 metri. In fatto di design, non dovrebbero esserci modifiche rispetto al prototipo di otto anni fa: resteranno il profilo a forma di cuneo, i serbatoi laterali e i cofani removibili; gli interni, pur restando fedeli all’originale, verranno aggiornati e modernizzati.

Nuova Lancia Stratos
Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/AutoMotoPortal.HR

Nonostante il numero ridotto di esemplari, i fortunati (e facoltosi) acquirenti potranno personalizzare la propria auto scegliendo tra diversi optional e allestimenti, oltre ad una versione GTI ed una Safari. A Ginevra verranno svelati non soltanto i dati tecnici ufficiali, i differenti allestimenti e versioni ma anche il prezzo della New Stratos e i tempi necessari alla consegna.

La storia della Lancia Stratos dai rally a Stoschek

La Lancia Stratos originale viene disegnata da Marcello Gandini e prodotta dalla Lancia nel corso della prima metà degli anni Settanta per debuttare nel campionato internazionale di rally del 1972. Durante gli anni di attività, colleziona 19 vittorie, tre trionfi nel mondiale costruttori (dal 1974 al 1976) e un mondiale piloti, quello vinto da Sandro Munari nel 1977.

La Stratos torna in vita circa otto anni fa per merito di Michael Stoschek, imprenditore del settore automotive e grande collezionista d’auto d’epoca. Per realizzare il suo sogno di costruire una nuova Stratos, il miliardario tedesco viene in contatto con il già citato Paolo Garella, che all’epoca lavora alla Pininfarina come Capo dei Progetti Speciali. Dopo aver lasciato la casa torinese, Garella continua a lavorare al progetto nelle vesti di collaboratore personale di Stoschek. Il risultato è la New Stratos 2010, modello unico prodotto dalla MTA, azienda specializzata in modelli one-off generalmente destinati all’uso in pista.

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/egmcartech

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/AutoMotoPortal.HR

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 12-02-2018

Redazione Napoli

X