Nuovo San Siro, Populos e Manica presentano i rispettivi progetti

Nuovo San Siro, Populos e Manica presentano i rispettivi progetti

I due studi in corsa per la costruzione del nuovo stadio di Milano hanno esposto le loro idee questa mattina al Politecnico.

Nuovo San Siro, Populous e Manica/Sportium, ovvero i due studi rimasti in corsa per la realizzazione del nuovo stadio di Milano, hanno presentato ufficialmente i rispettivi progetti nel corso di un evento svoltosi al Politecnico di Milano.

“Ringrazio le due società – ha dichiarato il rappresentante di Manicaper averci dato questa opportunità. Il nostro progetto si basa su due anelli che si intersecano. Abbiamo immaginato lo stadio in un parco, sarà un nuovo quartiere. Ci saranno dieci ettari di giardino. Manterremo il prato dell’attuale San Siro nella zona commerciale. Ci sarà una zona poi anche per eventuali eventi”.

“Per quanto riguarda l’interno – ha aggiunto – gli spalti sono ancora più verticali e i seggiolini più vicino al campo rispetto a ora. Ci saranno più posti vicino al campo. Lo stadio cambierà colore a seconda di chi giocherà tra Milan e Inter. Ci sono due anelli, e ognuno rappresenta le due squadre. Sulla facciata ci sono delle foto di persone, è uno stadio per la gente“.

Nuovo San Siro Manica
Il progetto di Manica+Sportium (fonte foto: www.nuovostadiomilano.com)

Nuovo San Siro, il progetto di Manica: “Gli anelli di Milano”

Queste, invece, le parole di Christopher Lee di Populous, l’altro studio in gara per la costruzione del nuovo San Siro: “Essere qui è un grande onore. Lavoro da sempre sugli stadi di calcio, ho progettato per esempio l’Emirates dell’Arsenal. Progettare quello di Milano sarebbe un onore enorme. Il nostro progetto è ispirato a Milano e per Milano. Ci siamo ispirati al Duomo e alla Galleria. Il nuovo stadio deve diventare un’icona come lo è adesso San Siro”.

“Vogliamo uno stadio per tutti. Abbiamo riprodotto una galleria che ricorda quella in centro a Milano. Qui la gente avrà la possibilità di passare tanto tempo insieme. Verrà creato un nuovo quartiere, ci sarà un grande parco aperto a tutti e una piazza. Il campo sarà interrato, abbiamo lavorato con ingegneri acustici perché adesso c’è troppo rumore all’esterno quando ci sono partite e concerti. Tutti potranno godere di queste strutture. Abbiamo progettato un museo dove c’è l’attuale impianto.

Nuovo San Siro Populous
Il progetto di Populous (fonte foto: www.nuovostadiomilano.com)

Nuovo Stadio di Milano, la “Cattedrale” di Populous

“Per noi è fondamentale la sostenibilità e questo sarà lo stadio più sostenibile al mondo. Vogliamo creare un edificio autentico: sarà rosso quando giocherà il Milan e blu quando giocherà l’Inter. All’interno, l’impianto sarà come un catino, stiamo pensando a uno stadio di circa 65mila posti. Deve essere come un teatro, bisogna sentire tutto, come i cori, alla perfezione. Gli spalti saranno più vicini al campo di circa 10 metri rispetto a ora. I tifosi saranno vicinissimi al campo. Sarà uno stadio riconoscibile, sarà fatto per Milano, non si vedrà da nessun’altra parte. Chi lo vedrà – ha concluso Lee – lo associerà subito alla città di Milano“.

ultimo aggiornamento: 26-09-2019

X