Migranti, Open Arms bloccata a Barcellona. La denuncia della ONG

Le autorità spagnole bloccano Open Arms. La ONG è ferma al porto di Barcellona in attesa di avere il via libera per ritornare nel Mediterraneo.

BARCELLONA (SPAGNA) – Open Arms bloccata a Barcellona. La ONG doveva tornare nel Mediterraneo subito dopo l’Epifania ma al momento non c’è stata la tanto attesa autorizzazione da parte delle autorità spagnole. A denunciare la vicenda è stato il fondatore Oscar Camps su Twitter: “Di nuovo bloccati in porto – riporta il sito di Repubblicaimpedirci di salvare le vite umane è irresponsabile e crudele. La capitaneria di porto di Barcellona ci nega il permesso di raggiungere il Mediterraneo centrale. Motivo: se gli altri Stati non adempiono i loro obblighi nemmeno noi dobbiamo proteggere la vita. Eliminano testimoni per nascondere morti“.

Migranti
Open Arms (fonte foto https://twitter.com/openarms_fund)

Migranti, Open Arms bloccato a Barcellona: nessuna ONG in mare

La ONG Open Arms era arrivata in Spagna il 28 dicembre 2018 per far sbarcare i 311 migranti salvati nel Mediterraneo. Dopo aver effettuato le solite pratiche, la nave era attesa nel Mediterraneo nei primi giorni di gennaio ma la situazione è bloccata. Barcellona non dà il permesso all’imbarcazione di salpare e difficilmente si avrà il via libera nelle prossime ore.

Il blocco della Open Arms non permette a nessuna nave di essere in acqua in questo periodo dell’anno. Come la ONG spagnola, anche la Sea Watch e la Sea Eye sono ferme a Malta in attesa di avere il via libera per poter tornare nel Mediterraneo. In questo lasso di tempo nessuna imbarcazione si trova in mare con i migranti in difficoltà che possono essere salvati solamente dalla Guardia Costiera. Uno stallo che potrebbe essere risolto con l’incontro tra Roma e Bruxelles in programma a Palazzo Chigi.

Le prossime settimane in questo senso potrebbero essere fondamentali ma fino al momento la soluzione non sembra essere vicina.

Di seguito il tweet di Oscar Camps

fonte foto copertina https://twitter.com/openarms_fund

ultimo aggiornamento: 14-01-2019

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X