Si è conclusa la lunga inchiesta denominata Alba Pontina a Latina. In manette sono finite 20 persone che facevano parte di una mafia autoctona.

LATINA – Dopo otto anni di indagini la mafia autoctona di Latina ha subito un grande colpo. La Direzione Distrettuale Antimafia di Roma ha arrestato ben 20 persone appartenenti al clan Di Silvio, famiglia di origine nomade ma che con il passare del tempo avevano il controllo territoriale del Pontino. I fermati sono accusati di associazione per delinquere di stampo mafioso.

Secondo gli inquirenti la famiglia Di Silvio nel 2016 ha tentato di inquinare il voto delle elezioni comunali a Latina e Terracina. Dalle indagini, oltre ai reati di spaccio, estorsioni, violenze, sono usciti fuori anche casi di compravendita di voti. Esponenti del clan avrebbero convinto alcuni tossicodipendenti a votare in favore di alcuni candidati (non eletti n.d.r.) in campo di 30 euro a preferenza. I politici se eletti li avrebbero ricompensati.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Latina, conclusa l’inchiesta Alba Pontina: il quartiere Campo Boario il quartier generale del clan

Dall’inchiesta denominata Alba Pontina si è riusciti a risalire anche al quartier generale del clan Di Silvio che a Campo Boario, alle porte di Latina. Tra i destinatari delle misure cautelari ci sono anche sette donne, una delle quali era al vertice dell’associazione mafiosa.

Le indagini sono partite nel lontano 2010 quando a Latina è iniziata una guerra tra bande per prendere il pieno controllo del territorio. Una vicenda che è iniziata con il tentato omicidio di Carmine Ciarelli, a capo dell’omonima famiglia nomade. A questo tentativo fecero seguito due omicidi a Massimiliano Moro e Fabio Buonamano, che appartenevano a un gruppo criminale non rom.

Furono proprio questi episodi ad allarmare gli inquirenti che fecero partire dei controlli, i quali hanno portato agli arresti di esponenti di spicco della famiglia Di Silvio.

Di seguito il video con il blitz della Polizia di Stato

fonte foto copertina https://www.facebook.com/QUESTURADILATINA/

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 12-06-2018


Pesaro, esplode colpo di mortaio durante un’esercitazione

13 giugno 1988: a Lisbona nasceva il poeta Fernando Pessoa