Operazione antimafia a Potenza. Diciassette persone sono state arrestate nella provincia lucana.

POTENZA – Operazione antimafia a Potenza nelle prime ore di martedì 27 aprile. Il blitz della Polizia di Stato ha portato all’arresto di 17 persone, considerate molto vicine al clan mafioso dei Riviezzi di Pignola, famiglia operativa in tutta la provincia della città lucana.

Secondo quanto riportato dagli stessi inquirenti, il clan controllava la gestione del bar all’interno del Palazzo di giustizia del capoluogo della Basilicata oltre che una attività di estorsione e di spaccio di sostanze stupefacenti. Per il blitz sono stati impiegati oltre 150 agenti, con l’operazione che ha coinvolto anche le regioni di Puglia, Campania e Calabria.

A Latina 9 arresti per un traffico di furto d’auto

Operazione della Polizia di Stato anche a Latina. Nelle prime ore di martedì gli inquirenti hanno fermato nove persone con l’accusa di traffico di auto rubate, minacce ed estorsione. Sei degli arrestati sono finiti in carcere, mentre tre ai domiciliari.

L’indagine è nata dalla denuncia di un cittadino romeno. L’uomo ha trovato un ritrovamento di un proiettile inesploso davanti alla porta di casa. Gli approfondimenti hanno portato al fermo di queste persone e nei prossimi giorni saranno effettuati tutti gli accertamenti per verificare la loro posizione ed, eventualmente, il coinvolgimento di altri individui in questa vicenda.

Auto polizia
Auto polizia

Quindici arresti tra Lombardia e Lazio

Quindici persone arrestate tra Lombardia e Lazio da parte della Guardia di Finanza. I fermati sono accusati di far parte di una organizzazione internazionale di narcotrafficanti collegata alla’Ndrangheta. La droga, secondo quanto scoperto dagli inquirenti, era destinata anche al clan Molluso. Un giro di affari di circa 5 milioni di euro per le persone coinvolte in questa associazione.

L’operazione è stata condotta nelle province di Milano, Pavia, Monza Brianza e Roma e tra i fermati ci sono persone di nazionalità peruviana.


Covid, la nuova minaccia è la variante indiana. Cosa sappiamo

Coppia scomparsa a Bolzano, ritrovato il cadavere di Peter Neumair