Lockdown di Pasqua, anche Pasquetta in zona Rossa: cosa si può fare e cosa no. Le regole.

Anche Pasquetta è in zona Rossa per il lockdown di Pasqua voluto dal governo per limitare gli spostamenti contrastando così la diffusione del virus, che anche in questi giorni continua a correre nonostante la curva dei contagi abbia fatto registrare un lieve abbassamento. Le restrizioni volute dal governo costringono ovviamente a rivedere i piani per il lunedì dell’Angelo, giornata solitamente dedicata alle gite fuori porta, che quest’anno sono assolutamente vietate. Andiamo allora a ripassare le regole di questa Pasquetta in zona Rossa vedendo cosa si può fare e cosa no.

Pasquetta in zona Rossa, cosa si può fare: le regole

È evidente che in un giorno come questo il tema caldo sia quello degli spostamenti. In zona Rossa è possibile uscire di casa solo per motivi di lavoro, salute o necessità. Ogni spostamento deve essere giustificato con l’autocertificazione da presentare al momento del controllo da parte delle forze dell’ordine.

Le visite ad amici e parenti

In occasione del periodo di Pasqua, con una deroga rispetto alle regole standard della zona Rossa, è possibile uscire di casa per andare a fare visita ad amici e/o parenti in un’abitazione privata.

“Nei giorni 3, 4 e 5 aprile 2021 sarà consentito una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata della stessa Regione, tra le ore 5.00 e le 22.00, a un massimo di due persone, oltre a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che convivono con loro”, si legge sul sito del governo.

Gite fuori porta e pic nic

A Pasquetta niente gita fuori porta e niente pic nic sui prati o sulla spiaggia. Non sarà possibile uscire per una gita.

Le seconde case

Per il governo è sempre consentito il rientro alla propria abitazione, quindi è possibile raggiungere la seconda casa anche fuori Regione. Attenzione: alcune Regioni sono intervenute con ordinanze restrittive vietando l’accesso ai non residenti. Dove si può andare e dove no.

Lo sport

In zona Rossa è consentito uscire di casa per svolgere attività motoria nei pressi della propria abitazione o per svolgere attività sportiva all’aperto e in forma individuale.

I negozi

In zona Rossa scatta la chiusura di tutti i negozi ad eccezione di quelli necessari. Nel giorno di Pasquetta alcuni esercizi commerciali che potrebbero rimanere aperti potrebbero decidere di restare chiusi o di anticipare la chiusura. I supermercati aperti in zona Rossa a Pasquetta.

Bar e ristoranti

Ancora una giornata di chiusura per bar e ristoranti che potranno lavorare solo per il servizio d’asporto e la consegna a domicilio.

Ristorante
Ristorante

Il colore delle Regioni dopo il lockdown di Pasqua

Dopo Pasquetta si torna al sistema a colori che vedrà l’Italia divisa tra zone rosse e arancioni. Anche con il decreto Aprile infatti il governo ha deciso di sospendere la zona Gialla.

Andiamo a vedere allora i colori delle regioni dal 6 aprile secondo le ultime ordinanze firmate dal ministro della Salute Roberto Speranza.

area rossa: Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana, Val d’Aosta
area arancione: tutte le altre

TAG:
coronavirus primo piano

ultimo aggiornamento: 05-04-2021


Coronavirus, record di vaccini negli Stati Uniti: 4 milioni in un giorno

Valerio Massimo Manfredi è stato dimesso dall’ospedale