Peppino Impastato, l'attivista siciliano vittima di Cosa Nostra

Peppino Impastato, l’attivista ucciso da Cosa Nostra il giorno del ritrovamento di Moro

Il 9 maggio 1978 la mafia uccide Peppino Impastato, attivista di Cinisi. In contemporanea, viene ritrovato il cadavere di Aldo Moro.

Peppino Impastato, all’anagrafe Giuseppe, nasceva a Cinisi, in provincia di Palermo, il 5 gennaio 1948.

Famiglia mafiosa

La famiglia Impastato era legata a Cosa Nostra: il padre Luigi era stato inviato al confino durante il periodo fascista, lo zio e altri parenti erano mafiosi e il cognato del padre era il capomafia del paese Cesare Manzella, ucciso nel 1963 in un agguato nella sua Alfa Romeo Giulietta imbottita di tritolo.

L’attivismo politico

Ben presto, Peppino va in contrasto con il padre, il quale lo caccia di casa. Il giovane inizia così una fervente attività politica. Nel 1965 fonda il giornalino L’idea Socialista e aderisce al PSIUP. Nell’anno della contestazione, partecipa alle attività delle nuove formazioni comuniste, come il Manifesto e, in particolare, Lotta Continua. Conduce le lotte dei contadini espropriati per la costruzione della terza pista dell’aeroporto di Palermo in territorio di Cinisi, degli edili e dei disoccupati.

https://www.youtube.com/watch?v=fqYZ7O-hBNw

L’impegno contro la mafia

Nel 1976 costituisce il gruppo Musica e cultura, che svolge attività culturali nel 1977 fonda Radio Aut, radio libera autofinanziata, dalla quale denuncia i crimini e gli affari dei mafiosi locali. L’anno successivo si candida nella lista di Democrazia Proletaria alle elezioni comunali.

L’uccisione di Peppino Impastato

Il 9 maggio 1978 il corpo di Peppino Impastato viene ritrovato sui binari ferroviari. Nelle stesse ore le Brigate Rosse comunicano la posizione del cadavere di Aldo Moro.
A Cinisi le indagini si rivolgono inizialmente all’attentato dinamitardo finito male (alla Feltrinelli, ndr). Ci vorranno diversi anni per fare piena luce sull’episodio, portando alla condanna di Gaetano Badalamenti, quale mandante dell’omicidio.

ultimo aggiornamento: 09-05-2020

X