Ragazza di 24 anni uccisa a Pompei, in provincia di Napoli. E’ in corso un’indagine per ricostruire l’accaduto.

POMPEI (NAPOLI) – Tragedia in provincia di Napoli. Una ragazza di 24 anni è stata uccisa a Pompei nel pomeriggio di giovedì 29 aprile. La Procura ha aperto un’indagine per ricostruire meglio l’accaduto e provare a dare una spiegazione al ferimento e al decesso della giovane.

Nessuna pista è esclusa. Gli inquirenti stanno effettuando tutti gli approfondimenti del caso. Nelle prossime ore saranno interrogati gli amici e i parenti della giovane per ricostruire l’accaduto e identificare il presunto killer.

Ragazza morta a Pompei

La ricostruzione è ancora al vaglio degli inquirenti. Secondo le prime informazioni riportate da Fanpage, la 24enne è stata rinvenuta in gravi condizioni in un box a Pompei. Immediato il trasferimento all’ospedale di Castellammare di Stabia, ma i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

Una vicenda che ha ancora diversi punti da chiarire e la Procura ha aperto un fascicolo per provare a dare una spiegazione a quanto successo. Nelle prossime ore saranno ascoltati parenti e amici della 24enne per cercare di ricostruire le ultime ore della donna e risalire all’identità del presunto killer.

Ambulanza
Db Milano 07/10/2009 – Ospedale Niguarda / foto Daniele Buffa/Image nella foto: ospedale Niguarda ambulanza

Indagini in corso

Le indagini sono ancora in corso. Secondo quanto riportato da Il Mattino, l’ipotesi che sta prendendo piede è quella di una aggressione a sfondo sessuale visto che sul corpo c’erano dei segni di violenza e la giovane, oltre alle tre coltellate all’addome, aveva anche entrambe le caviglie fratturate.

Gli approfondimenti continueranno nelle prossime ore per provare a risalire all’identità del killer. Gli interrogatori di parenti e amici della vittima saranno fondamentali per ricostruire le ultime ore e soprattutto avere informazioni sulla vita privata della giovane. Una vicenda che ha scosso l’intera cittadina napoletana.


In libertà vigilata gli ex terroristi italiani arrestati in Francia. Bergamin e Ventura si costituiscono, Di Marzio in fuga

Arsenale da guerra sequestrato nel Barese