La nipote di Gabriel Garcia Marquez – morto nel 2014 – è stata rapita in Colombia il 23 agosto. La richiesta per liberarla è di cinque milioni di euro

BOGOTÀ (COLOMBIA) – È passato oltre un mese dal rapimento della nipote di Gabriel García Márquez ma ancora non è stata liberata. La donna è stata portata via da Santa Marta il 23 agosto 2018 e le contrattazioni con la polizia non hanno portato al rilascio. I rapitori – riferiscono le autorità locali – hanno chiesto cinque milioni di dollari per lasciarla andare ma le trattative proseguono e si potrebbe arrivare ad un accordo nelle prossime ore.

Rapita la nipote di Gabriel Garcia Marquez, tratta la polizia

La nipote del Premio Nobel del 1962 è nelle mani dei rapitori ormai da più di due mesi ma la polizia non ha perso le speranze di liberarla senza cedere al ricatto dei sequestratori. “Stiamo seguendo – ha dichiarato il generale Fernando Murillola vicenda con un gruppo speciale. Non è un caso semplice visto che i contatti avvengono solamente via telefono. Hanno confermato di volere cinque milioni di dollari ma noi per il momento ne offriamo 33 mila dollari. In base alle circostanze di quanto accaduto riteniamo che si tratta di delinquenti comuni“.

Le autorità locali sono convinti che la negoziazione si concluderà a breve anche se le settimane passano e la nipote dello scrittore di Cent’anni di solitudine rimane sempre nelle mani dei sequestratori che continuano a non arretrare sulla richiesta del riscatto. Giorni di apprensione per tutta la famiglia che spera di riabbracciare al più presto la donna.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/informazionelibera0/

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Colombia esteri Gabriel Garcia Marquez rapimento

ultimo aggiornamento: 01-11-2018


Usa: precipitano nel vuoto per un selfie, morti un ragazzo e una ragazza

Caso Weinstein, ex modella: “Sono stata molestata quando avevo 16 anni”