Atletica, Filippo Tortu nella storia: nuovo record italiano sui 100 metri

Atletica, Tortu vola a 9’97” ma il vento non gli consente di firmare il record italiano

Filippo Tortu è il primatista italiano sui 100 metri. A Madrid l’azzurro ha firmato il tempo di 9″99. Crono migliorato a Rieti ma non convalidato per il vento.

MADRID (SPAGNA) – Filippo Tortu è primatista italiano dei 100 metri. A Madrid nel giugno 2018 il sardo classe 1998 era riuscito a scendere – come promesso alla vigilia – sotto i 10″, realizzando il nuovo record italiano della specialità (9″99). Il vecchio primato apparteneva a Pietro Mennea. L’atleta di Barletta aveva fermato il tempo sul 10″01 nel 1979 a Città del Messico.

Quasi un anno dopo l’atleta azzurro si è ripetuto a Rieti firmando il crono di 9’97” che gli poteva valere il nuovo record italiano. Ma il tempo non è stato omologato per il forte vento (+2.4 m/s) che era superiore ai limiti previsti dal regolamento.

Filippo Tortu
archivio Image / Sport / Atletica / Filippo Tortu / foto Imago/Image Sport

Atletica, Filippo Tortu: “Peccato per il vento”

Subito dopo il record Filippo Tortu commenta così la sua prestazione: “E’ qualcosa di fantastico, non potevo chiedere esordio migliore. E’ stata una giornata fantastica, peccato per il vento che non mi ha permesso di firmare il nuovo record italiano“.

Atletica, nuovo record italiano per Filippo Tortu. Le dichiarazioni dopo l’impresa di Madrid

È stato un avvicinamento graduale per Filippo Tortu a questo nuovo primato italiano. Il sardo era andato vicino in altre occasioni al record nazionale ma non c’era riuscito per questioni di millesimi. L’atleta delle Fiamme Gialle alla vigilia di Madrid aveva promesso di scendere sotto il muro dei 10″ e così è stato.

Il nuovo primatista sul traguardo spagnolo aveva fermato il tempo a 9″99 (vento a +0.2): “Sono contentissimo – ha dichiarato al termine della gara – è quasi indescrivibile la gioia che provo. Sapevo che potevo farcela, ma per me questo record è un sogno che avevano sin da bambini e sono molto contento. Voglio ringraziare tutti quelli che sono venuti qui, perché vuol dire che ci credevano più di me. L’obiettivo resta l’Europeo, adesso non penso al tempo ma la testa è rivolta a Berlino“.

La rassegna iridata è stato il prossimo traguardo per il sardo che ha l’intenzione di riportare l’Italia sul podio europeo che manca nella gara individuale dei 100 metri dal 1982 quando Piefrancesco Pavoni ha conquistato la medaglia d’argento. Ma per il sardo il sogno più grande è vincere il titolo continentale. L’ultimo a farlo è stato proprio Pietro Mennea nel 1978. Ora Filippo dopo il record, è pronto a diventare l’erede dell’atleta pugliese.

Di seguito il video con la gara del record italiano di Filippo Tortu

fonte foto https://twitter.com/atleticaitalia

ultimo aggiornamento: 24-05-2019

X