Le regole per le visite nelle Rsa. Il pressing di Sileri e Costa ha portato il Governo a dare il via libera a questa riapertura.

ROMA – Le visite nelle Rsa sono pronte a ripartire. Dopo le polemiche degli ultimi giorni, il ministro Speranza ha dato il via libera ai cittadini di poter andare a trovare i propri parenti in queste strutture. “Stiamo lavorando a un emendamento che verrà inserito nel decreto – aveva annunciato il sottosegretario Costa, riportato dal Corriere della Serasi tratta di un provvedimento che consentirà il ritorno delle visite dei parenti ai propri cari nelle Rsa“.

Le regole

Le regole sono state vagliate del Comitato tecnico-scientifico dopo il protocollo stilato dalle Regioni per consentire alle persone di poter entrare in queste strutture. L’ingresso, con mascherina e distanziamento sociale, potrà avvenire solamente a visitatori o familiari in possesso del Green Pass.

Si tratta di un passo avanti importante per consentire a tutte le persone di poter andare a trovare parenti e amici in queste strutture. Si tratta di un primo utilizzo diverso dal viaggio del certificato vaccinale. La norma sarà inserita anche nel prossimo decreto. L’ordinanza di Speranza ha solo accelerato la tempistica della riapertura visto che il provvedimento è atteso entro il 17 maggio.

Medico Ospedale
Medico Ospedale

La data

Sono stati giorni di incertezza all’interno della maggioranza. La Lega e il Centrodestra hanno spinto, visto anche i dati di queste strutture, di riaprire le visite già a metà maggio, ma Pd e Leu chiedevano più gradualità e l’ipotesi è quella di fine mese. Il confronto è stato aperto e nessuna decisione, ma alla fine si è preferito accelerare su questa misura.

La discussione è ancora aperta anche su altre misure e non sono escluse sorprese. Se i dati saranno confermati, metà maggio potrebbe essere la data giusta per le altre riaperture.


Capri è Covid Free, l’annuncio di De Luca

Cadavere carbonizzato ritrovato in un campo, giallo alle porte di Torino