Salvini, veto alle sanzioni alla Russia non è da escludere

Matteo Salvini a Mosca: “Sanzioni Ue contro la Russia? Il veto non sarà necessario ma non è da escludere”.

In occasione dell’incontro tra il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il collega russo Vladimir Putin, il vicepremier italiano e segretario della Lega Matteo Salvini ha parlato della posizione dell’Ue sulle sanzioni a Mosca dichiarandosi contrario alla line dura adottata nei confronti del Cremlino.

viaggio a mosca in treno
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/mosca-il-cremlino-quay-russia-964445/

Matteo Salvini a Mosca: veto sulle sanzioni della Russia non è da escludere

Intervenuto in conferenza stampa a Mosca, Matteo Salvini ha parlato ai giornalisti presenti delle sanzioni alla Russia confermando il nuovo posto politico dell’Italia, più vicina a Stati Uniti e Mosca piuttosto che all’Unione europea, con la quale è da settimane in contrasto a causa dell’emergenza migranti.

Il veto sulle sanzioni Ue contro la Russia è una ‘extrema ratio’ a cui il governo italiano pensa che non sarà necessario ricorrere, ma che comunque non è da escludere. Vogliamo convincere con le buone maniere, con l’arte delle democrazia, dei numeri e delle evidenze“, le dichiarazioni di Salvini come riportate dall’Ansa.

Salvini ha poi proseguito ribadendo la posizione dell’Italia su alcuni dossier presentati dall’Ue che non trovano l’appoggio del governo italiano: “Ci sono dossier” in Ue su cui l’Italia non teme di dire dei no che altri non hanno detto“. Chiaro il riferimento del leader del Carroccio al bilancio europeo e soprattutto alla questione migranti, che da quasi un mese sta infiammando l’opinione pubblica e dividendo l’Ue nonostante i passi in avanti compiuti nel caso dei 450 migranti sbarcati in Italia e accolti anche dagli altri paesi europei.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 16-07-2018

Nicolò Olia

X