Jonathan Rea domina a Portimão. Il britannico vince sia Gara-1 che Gara-2 e avvicina il titolo che potrebbe essere assegnato nelle prossime gare.

PORTIMAO (PORTOGALLO) – Dopo la lunga pausa estiva, la Superbike è ritornata in pista per il decimo round della stagione. Sulla pista di Portimão doppietta per Jonathan Rea che è sempre più vicino all’ennesimo titolo. Il britannico non ha avversari in questa stagione e si prepara a festeggiare l’ennesimo Mondiale consecutivo, sicuramente pronosticabile alla vigilia.

Gara-1 – Il weekend magico per Jonathan Rea è iniziato in Gara-1. Il britannico ha sfruttato la partenza per mettersi subito in testa e non lasciare mai la leadership. Alle spalle del pilota della Kawasaki troviamo il nostro Marco Melandri che ritorna sul podio dopo un periodo difficile. Terzo posto per Michael van der Mark. Nono Michael Rinaldi.

Gara 2 – Se in Gara-1 la vittoria è stata schiacciante, Jonathan Rea non si è lasciato sfuggire l’occasione di aggiudicarsi anche Gara-2. Sul traguardo portoghese il britannico ha preceduto Michael van der Mark che questa volta è riuscito a tenere alle sue spalle Marco Melandri. 6° Lorenzo Savadori, 8° Michael Rinaldi.

Superbike, la classifica dei piloti: Jonathan Rea sempre più vicino al titolo

Jonathan Rea (420) è sempre più vicino a festeggiare il titolo. In palio ci sono 150 punti ma il +116 su Chaz Davies (304) sembra abbastanza rassicurante. L’ennesimo Mondiale potrebbe arrivare direttamente nell’appuntamento in Francia ma molto probabilmente la matematica ci sarà in Argentina nel penultimo appuntamento stagione. Il podio viene completato da Michael van der Mark (284). 5° Marco Melandri (229).

Di seguito il video con la gioia di Jonathan Rea dopo Gara-2

fonte foto copertina https://www.facebook.com/WorldSBK/

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Jonathan Rea Marco Melandri motori Superbike

ultimo aggiornamento: 16-09-2018


Atletica, Kevin Mayer il nuovo Superman: record del mondo nel decathlon

Mondiali Ginnastica Ritmica 2018: oro e bronzo per le Farfalle azzurre