Torino-Juventus, Andrea Pirlo in conferenza stampa: “Non abbiamo affrontati altri argomenti”.

TORINO – Vigilia di Torino-Juventus per Andrea Pirlo. Il tecnico in conferenza stampa ha presentato il Derby della Mole, sfida in programma alle 18 sabato 3 aprile.

Torino-Juventus, la conferenza stampa di Andrea Pirlo

In conferenza stampa Pirlo ha annunciato le decisioni su Dybala, McKennie e Arthur: “I tre non sono convocati e torneranno a lavorare con il tempo […]. Non ne abbiamo parlato, anche perché molti sono tornati da poco. Sappiamo che per noi si apre un momento importante […]. La decisione sui tre l’ho presa io, il resto lo ha fatto la società […]. Queste cose sono sempre successe, ma non era il momento giusto di farlo. Noi siamo degli esempi ed è giusto rispettare le regole“.

Un passaggio anche sul futuro di Pirlo sulla panchina della Juventus: “Io per ora devo pensare partita e partita e fare il mio lavoro […]. Poi se perdiamo le ultime dieci partite è giusto andare a casa […]. La squadra, però, è unita e ha sempre pensato ad un solo obiettivo. Sono certo che continueremo a camminare insieme“.

Andrea Pirlo
Andrea Pirlo

Pirlo: “Per Szczesny aspettiamo il tampone. Pronto Pinsoglio”

Una vigilia con qualche dubbio per Pirlo. “Non ci aspettavamo la squalifica di Buffon – ha ammesso il tecnico, riportato da tuttomercatoweb.comma è arrivata anche questa. Per quanto riguarda Szczesny aspettiamo il risultato del tampone, altrimenti giocherà Pinsoglio […]“.

Un passaggio anche sul futuro della Juventus: “Io mi devo basare sul presente. Siamo ancora in corsa ed è normale continuare a pensare alla stagione in corso. Bernardeschi? Può giocare sia come terzino che come esterno di fascia. Sulla formazione non ho ancora deciso visto il momento che stiamo attraversando. Deciderò solo dopo i risultati degli ultimi tamponi. Danilo è un’opzione sia in difesa che in mezzo al campo. Alex Sandro sta bene. E’ uno dei pochi che è riuscito ad allenarsi regolarmente in questo periodo“.

TAG:
calcio news Juventus

ultimo aggiornamento: 02-04-2021


Bologna-Inter, Conte: “Adesso non bisogna fermarsi”

Italia, Verratti positivo al Covid. Per lui è la seconda volta