Serie A, i risultati di sabato 13 febbraio. A sorpresa il Milan perde contro lo Spezia. Juve sconfitta dal Napoli.

ROMA – Serie A, i risultati di sabato 13 febbraio. Seconda sconfitta in campionato per il Milan che perde 2-0 in casa dello Spezia. Sconfitta anche per la Juventus contro il Napoli. Pari tra Torino e Genoa.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Serie A, i risultati di sabato 13 febbraio

Di seguito i risultati di Serie A di sabato 13 febbraio, sfide valide per la ventiduesima giornata di campionato. (CLASSIFICA, PROBABILI FORMAZIONI e HIGHLIGHTS)

Torino-Genoa 0-0
Napoli-Juventus 1-0
Spezia-Milan 2-0

Serie A
Serie A

Serie A, Spezia-Milan 2-0: decidono Maggiore e Bastoni

Spezia-Milan 2-0

Marcatori: 56′ Maggiore, 67′ Bastoni S.

Spezia (4-3-3): Provedel; Vignali, Erlic, Ismaijli, Bastoni S.; Maggiore (83′ Acampora), Ricci M., Estevez; Saponara, Agudelo, Gyasi. All. Italiano

Milan (4-2-3-1): Donnarumma G.; Dalot, Kjaer (65′ Tomori), Romagnoli A., Hernandez T.; Bennacer (64′ Meité), Kessié (83′ Castillejo); Saelemaekers, Calhanoglu (83′ Hauge), Rafael Leao (64′ Mandzukic); Ibrahimovic. All. Pioli

Arbitro: Sig. Daniele Chiffi di Padova

Note: Ammoniti: Vignali, Bastoni, Erlic (S); Dalot (M). Angoli: 5-2 per lo Spezia. Recupero: 0′ p.t.; 3′ s.t.

Primo tempo divertente. Ci prova subito Agudelo, decisivo Kjaer sull’ex Genoa. Poco dopo è Donnarumma a salvare su Saponara. Dall’altra parte ci prova Theo Hernandez, mira imprecisa. Ancora rossoneri pericolosi con Romagnoli, ancora una volta la palla fuori. Prima dell’intervallo ci prova Maggiore, nessun pericolo per Donnarumma.

Nella ripresa la squadra di Italiano continua a spingere. La conclusione di Bastoni viene salvata da Kjaer. Il match si sblocca al 56′. Ricci per Maggiore che non deve fare altro che depositare la palla in rete. Il Milan non reagisce e ne approfitta lo Spezia. Tiro dalla distanza di Bastoni e Donnarumma battuto per la seconda volta. Nel finale una chance a testa (traversa di Acampora per i liguri), ma il punteggio non cambia. Vittoria fondamentale in chiave salvezza per lo Spezia.

Serie A, Napoli-Juventus 1-0: decide Insigne

Napoli-Juventus 1-0

Marcatori: 31′ rig. Insigne L.

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Maksimovic, Mario Rui; Bakayoko, Zielinski (64′ Elmas); Politano (64′ Fabian Ruiz), Insigne L. (88′ Lobotka), Lozano; Osimhen (75′ Petagna). All. Gattuso

Juventus (4-4-2): Szczesny; Cuadrado (46′ Alex Sandro), de Ligt, Chiellini, Danilo; Bernardeschi (63′ McKennie), Bentancur (71′ Kulusevski), Rabiot, Chiesa; Morata, Cristiano Ronaldo. All. Pirlo

Arbitro: Sig. Daniele Doveri di Roma 1

Note: Ammoniti: Di Lorenzo, Bakayoko (N); Chiellini, Cuadrado, Rabiot (J). Angoli: 3-9 per la Juventus. Recupero: 2′ p.t.; 6′ s.t.

Prima parte di gara equilibrata con i due portieri che non sono mai chiamati in causa. Il match si sblocca al 31′. Manata di Chiellini su Rrahmani, Doveri fischia il rigore dopo il consulto con il Var. Dal dischetto si presenta Insigne: palla da una parte e portiere dall’altra.

Nella ripresa subito una chance per Ronaldo. Il portoghese da due passi calcia addosso a Meret. Ancora il portiere dei partenopei protagonista sulla conclusione di Chiesa. Negli ultimi minuti la Juventus aumenta il forcing, ma Meret dice di no a Morata e Ronaldo. Non c’è più tempo. Il Napoli vince e si rilancia in classifica.

Serie A, Torino-Genoa 0-0: reti bianche all’Olimpico

Torino-Genoa 0-0

Marcatori:

Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; Singo, Lukic (71′ Baselli), Mandragora, Rincon (79′ Linetty), Ansaldi (79′ Murru); Zaza (71′ Verdi), Belotti. All. Nicola

Genoa (3-5-2): Perin; Masiello A., Radovanovic, Criscito (17′ Goldaniga); Zappacosta, Strootman, Rovella, Zajc, Czyborra; Pandev (46′ Shomurodov), Destro (76′ Pjaca). All. Ballardini

Arbitro: Sig. Fabrizio Pasqua di Tivoli

Note: Ammoniti: Bremer, Izzo (T); Criscito, Rovella, Goldaniga, Radovanovic (G). Angoli: 3-5 per il Genoa. Recupero: 2′ p.t.; 3′ s.t.

Prima parte di gare senza particolari emozioni. Ci provano Destro (palla alta) e Belotti (decisivo Goldaniga). La prima vera occasione arriva al 41′. Conclusione di Czyborra sulla quale Sirigu si salva in qualche modo.

Nella ripresa match più divertente. Ci prova Zappacosta dalla distanza, palla sul palo. Dall’altra parte è Ansaldi a provarci, tiro troppo centrale per creare problemi a Perin. L’ultima chance è per il Genoa, colpo di testa di Pjaca troppo centrale per creare problemi a Sirigu. Un punto che serve di più agli ospiti che ai padroni di casa.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

calcio news Juventus milan

ultimo aggiornamento: 13-02-2021


Inter-Lazio, Conte: “A Torino ho reagito in modo sbagliato. Ora parliamo di calcio”

Alfredo Trentalange nuovo presidente dell’Aia