Serie A, i risultati di mercoledì 16 dicembre. Pari tra Juventus e Atalanta. Vince l’Inter, rallenta il Milan.

ROMA – Serie A, i risultati di mercoledì 16 dicembre 2020. La Juventus non va oltre l’1-1 contro l’Atalanta. Pari anche per il Milan e il Sassuolo. L’Inter batte il Napoli per 1-0.

Serie A, i risultati di mercoledì 16 dicembre

Di seguito i risultati di mercoledì 16 dicembre 2020, sfide valide per la dodicesima giornata di campionato. (CLASSIFICA, PROBABILI FORMAZIONI e HIGHLIGHTS)

Juventus-Atalanta 1-1
Fiorentina-Sassuolo 1-1
Genoa-Milan 2-2
Hellas Verona-Sampdoria 1-2
Inter-Napoli 1-0
Parma-Cagliari 0-0
Spezia-Bologna 2-2

Serie A
Serie A

Serie A, Inter-Napoli 1-0

Inter-Napoli 1-0

Marcatori: 73′ rig. Lukaku R.

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic (67′ Sensi), Gagliardini, Young (86′ D’Ambrosio); Lukaku R., Lautaro Martinez (77′ Hakimi). All. Conte

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui (84′ Ghoulam); Bakayoko (75′ Fabian Ruiz), Demme (85′ Elmas); Lozano, Zielinski (75′ Politano), Insigne L.; Mertens (16′ Petagna). All. Gattuso

Arbitro: Sig. Davide Massa di Imperia

Note: Ammoniti: Brozovic, Lukaku R., Skriniar, D’Ambrosio, Handanovic (I); Bakayoko, Ospina, Lozano. Espulso: al 72′ Insigne R. (N) per proteste. Angoli: 4-3 per l’Inter. Recupero: 2′ p.t.; 4′ s.t.

Primo tempo senza particolari emozioni. Da segnalare solo una buona chance per Lautaro, palla di poco fuori.

Nella ripresa è il Napoli ad avere la palla del vantaggio, Handanovic si salva sul colpo di tacco di Insigne. Il match si infiamma al 70′. Ospina ferma fallosamente Darmian in area di rigore. Un fischio di Massa che provoca la rabbia di Insigne, espulso per proteste. Dal dischetto si presenta Lukaku: palla da una parte e portiere dall’altra. L’occasione per il pareggio arriva sui piedi di Politano, Handanovic si salva in qualche modo. Le ultime due chance del match sono per gli ospiti. Handanovic si supera su Di Lorenzo mentre il palo nega la gioia del gol a Petagna. Una vittoria che consente ai nerazzurri di avvicinare la vetta della classifica.

Serie A, Genoa-Milan 2-2: Kalulu salva i rossoneri

Genoa-Milan 2-2

Marcatori: 48′ Destro (G), 54′ Calabria (M), 60′ Destro (G), 83′ Kalulu (M)

Genoa (3-4-1-2): Perin; Goldaniga, Bani, Masiello A.; Ghiglione, Lerager, Sturaro (76′ Behrami), Pellegrini Lu. (46′ Czyborra); Pjaca (68′ Melegoni); Destro (76′ Scamacca), Shomurodov (86′ Radovanovic). All. Maran

Milan (4-2-3-1): Donnarumma G.; Calabria, Kalulu, Romagnoli A., Diogo Dalot; Kessié, Tonali (77′ Brahim Diaz); Castillejo (56′ Saelemaekers), Calhanoglu, Rafael Leao; Rebic (55′ Hauge). All. Pioli

Arbitro: Sig. Daniele Orsato di Schio

Note: Ammoniti: Pellegrini Lu., Radovanovic (G); Romagnoli A., Kessié (M). Angoli: 4-10 per il Milan. Recupero: 0′ p.t.; 4′ s.t.

Primo tempo senza particolari emozioni fino al finale di frazione quando Destro da una parte e Rebic e Romagnoli dall’altra non sbloccano il risultato.

1-0 dei padroni di casa che arriva al 48′. Donnarumma nega la gioia del gol a Shomurodov, ma non può fare nulla sul tap-in vincente di Destro. Immediato il pareggio degli ospiti. Ci pensa Calabria a firmare l’1-1 con un diagonale. Si riporta avanti il Genoa poco dopo. Destro sovrasta Kalulu e batte per la seconda volta Donnarumma. Non succede più nulla fino al 2-2 di Kalulu che sfrutta alla perfezione la sponda di Romagnoli. Nel finale non succede più nulla, un punto che serve soprattutto ai padroni di casa.

Serie A, Hellas Verona-Sampdoria 1-2: colpo doriano

Hellas Verona-Sampdoria 1-2

Marcatori: 41′ Ekdal (S), 54′ Verre (S), 71′ Zaccagni (V)

Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Ceccherini, Dawidowicz (88′ Gunter), Dimarco; Faraoni, Barak, Miguel Veloso (61′ Temeze), Lazovic (62′ Ruegg); Zaccagni, Salcedo; Di Carmine (62′ Di Carmine). All. Juric

Sampdoria (4-4-1-1): Audero; Ferrari A., Tonelli, Colley, Augello; Jankto (75′ Léris), Ekdal, Adrien Silva, Damsgaard; Verre (70′ Ramirez G.); La Gumina. All. Ranieri

Arbitro: Sig. Riccardo Ros di Pordenone

Note: Ammoniti: Faraoni, Salcedo (V); Verre, Tonelli, Damsgaard, Adrien Silva (S). Espulso: al 90’+4 Barak (V) per fallo di reazione. Angoli: 6-3 per il Verona. Recupero: 2′ p.t.; 4′ s.t.

Parte bene la Sampdoria che ha subito una grande chance con La Gumina, Silvestri si salva. Reagisce la squadra di casa, ma Barak e Dimarco si fanno ipnotizzare da Audero. Il match si sblocca al 41′. Tiro dalla distanza di Ekdal imparabile per Silvestri.

Nella ripresa subito una chance a testa con Damsgaard e Faraoni, ma la mira è imprecisa. Il raddoppio degli ospiti arriva al 54′. Contropiede perfetto e Verre segna il classico gol dell’ex. I padroni di casa la riaprono al 70′. Fallo di Damsgaard su Ruegg. Dal dischetto si presenta Zaccagni che spiazza Audero. L’ultima chance del match è per gli ospiti, ma Ramirez è impreciso. Rosso a Barak nel finale per fallo di reazione. Una vittoria che consente ai doriani di respirare.

Serie A, Fiorentina-Sassuolo 1-1: Vlahovic risponde a Traore

Fiorentina-Sassuolo 1-1

Marcatori: 12′ Traoré H. (S), 35′ rig. Vlahovic (F)

Fiorentina (4-4-1-1): Dragowski; Caceres (74′ Igor), Milenkovic, Pezzella Giu., Biraghi; Venuti, Amrabat, Castrovilli (74′ Pulgar), Bonaventura (87′ Borja Valero); Ribery, Vlahovic (74′ Kouamé). All. Prandelli

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Chiriches, Peluso, Rogerio; Obiang (79′ Bourabia), Locatelli M. (83′ Magnanelli); Berardi D., Traoré H. (61′ Defrel), Boga (79′ Djuricic); Raspadori (61′ Caputo) All. De Zerbi

Arbitro: Sig. Paolo Valeri di Roma 1

Note: Ammoniti: Castrovilli, Biraghi, Milenkovic (F); Locatelli M., Berardi D., Traoré H., Toljan (S). Angoli: 4-1 per la Fiorentina. Recupero: 2′ p.t.; 3′ s.t.

La prima occasione è per la Fiorentina, ma Biraghi da buona posizione non inquadra la porta. Non perdona, invece, il Sassuolo. Filtrante per Biraghi che davanti a Dragowski non sbaglia. Gli ospiti premono per il pareggio, ma è la squadra di casa a pareggiare. Locatelli ferma fallosamente in area di rigore Ribery. Dal dischetto Vlahovic batte Consigli.

Nella ripresa subito pericolosa la squadra ospite, ma la traversa nega la gioia del gol a Obiang. Sempre il legno non consente a Ribery di esultare. Un pareggio che serve soprattutto ai padroni di casa.

Serie A, Spezia-Bologna 2-2: Barrow pareggia nel finale

Spezia-Bologna 2-2

Marcatori: 19′ Nzola (S), 63′ Nzola (S), 72′ Dominguez (B), 90’+2 Barrow (B)

Spezia (4-3-3): Provedel; Ferrer, Chabot, Erlic, Marchizza; Estevez (81′ Ricci M.), Agoumé (81′ Pobega), Maggiore (73′ Deiola); Agudelo (65′ Farias), Nzola, Gyasi. All. Italiano

Bologna (4-3-3-1): Da Costa; De Silvestri, Danilo, Paz, Tomiyasu; Dominguez (82′ Baldursson), Medel; Vignato (56′ Svanberg), Soriano, Barrow; Palacio (84′ Palacio). All. Mihajlovic

Arbitro: Sig. Paolo Giacomelli di Trieste

Note: al 90’+4 Provedel (S) para un calcio di rigore a Barrow (B). Ammoniti: Gyasi, Agoumé, Chabot, Erlic (S); Tomiyasu (B). Angoli: 3-4 per il Bologna. Recupero: 1′ p.t.; 4′ s.t.

Alla prima vera occasione lo Spezia passa in vantaggio. Gyasi anticipa Da Costa e serve Nzola. Per l’ex Trapani è un gioco da ragazzi realizzare l’1-0. Non succede più nulla fino al duplice fischio.

Nella ripresa subito una doppia chance per i padroni di casa, ma Agudelo in entrambe le occasioni colpisce il palo. L’ex Genoa è protagonista nel raddoppio di Nzola. Serve lui la palla all’attaccante che non deve fare altro che appoggiare la sfera in rete. Il Bologna la riapre al 72′. Dominguez risolve una mischia in area di rigore. Nel finale si accende la partita. Prima Barrow pareggia con un tiro da fuori e poi sbaglia un calcio di rigore in pieno recupero.

Serie A, Parma-Cagliari 0-0: reti bianche al ‘Tardini’

Parma-Cagliari 0-0

Marcatori:

Parma (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Osorio, Bruno Alves, Pezzella Giu. (28′ Gagliolo); Kucka, Scozzarella (18′ Sohm), Kurtic; Karamoh (72′ Brunetta), Inglese (72′ Cornelius), Gervinho (73′ Hernani). All. Liverani

Cagliari (4-2-3-1): Cragno; Zappa, Klavan, Walukiewicz (71′ Ceppitelli), Lykogiannis (83′ Carboni); Marin (77′ Oliva), Rog; Nandez, Joao Pedro, Sottil (84′ Tramoni); Cerri (46′ Simeone). All. Di Francesco

Arbitro: Sig. Ivano Pezzuto di Lecce

Note: Ammoniti: Cornelius (P); Oliva (C). Angoli: 8-5 per il Parma. Recupero: 2′ p.t.; 5′ s.t.

Una partita senza particolari emozioni al ‘Tardini’. Un punto che serve soprattutto ai padroni di casa.

Serie A, Juventus-Atalanta 1-1: Freuler risponde a Chiesa

Juventus-Atalanta 1-1

Marcatori: 29′ Chiesa (J), 57′ Freuler (A)

Juventus (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, de Ligt, Bonucci, Danilo; McKennie, Arthur (27′ Rabiot), Bentancur, Chiesa (74′ Alex Sandro); Cristiano Ronaldo, Morata (84′ Dybala). All. Pirlo

Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Palomino, Romero, Djimsiti; Hateboer, de Roon, Freuler, Gosens; Malinovskyi (71′ Miranchuk), Pessina (53′ Gomez A.); Zapata D. (72′ Muriel) All. Gasperini

Arbitro: Sig. Daniele Doveri di Roma 1

Note: Ammoniti: Rabiot, Morata, McKennie (J); Romero, de Roon, Hateboer (A). Angoli: 2-6 per l’Atalanta. Recupero: 3′ p.t.; 4′ s.t.

Il primo tiro in porta è dell’Atalanta, Pessina non crea particolari problemi a Szczesny. Subito la reazione della Juventus. Cristiano Ronaldo da due passi colpisce male la palla che termina alta. Clamorosa occasione della Juventus. Ronaldo non colpisce bene la sfera e Morata a porta vuota tenta un colpo di tacco improbabile, palla fuori. La squadra di Pirlo trova il vantaggio al 29′. Bentancur serve Chiesa, l’ex Fiorentina con il destro dalla distanza batte Gollini. Immediata la replica dell’Atalanta, Szczesny salva su Zapata. Ci prova due volte Malinovskyi, il portiere avversario si salva in qualche modo.

Nella ripresa è la Juventus è subito pericolosa con Morata, Gollini si salva in qualche modo. Ancora bianconeri in avanti, ma il colpo di testa di Rabiot è impreciso. Il pareggio arriva al 57′. Freuler vince il contrasto con Rabiot e scarica il destro sotto la traversa di Szczesny. La grande occasione arriva al 60′. Fallo di Hateboer su Chiesa in area di rigore, ma Gollini si oppone su Ronaldo. Ancora portiere pericoloso su Morata e Danilo. Non succede più nulla, un punto a testa per le due squadre.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
calcio calcio news Inter Juventus milan Serie A sport

ultimo aggiornamento: 17-12-2020


Inter-Napoli, Conte: “Sfida impegnativa”

Gomez canta l’inno della Juventus: polemica social