Serie A, i risultati di sabato 23 gennaio. Il Milan perde ma è campione d’inverno. Bene Roma e Fiorentina, pari Inter.

ROMA – Serie A, i risultati di sabato 23 gennaio. La giornata è aperta dal successo della Roma nel finale contro lo Spezia. Nelle partite delle 18 colpo dell’Atalanta in casa della capolista Milan. Rossoneri, comunque, campioni d’inverno per il pareggio dell’Inter a Udine. Nell’anticipo serale la Fiorentina batte 2-1 il Crotone.

Serie A, i risultati di sabato 23 gennaio

Di seguito i risultati di Serie A di sabato 23 gennaio, sfide valide per la diciannovesima giornata di campionato. (CLASSIFICA, PROBABILI FORMAZIONI e HIGHLIGHTS)

Roma-Spezia 4-3
Milan-Atalanta 0-3
Udinese-Inter 0-0
Fiorentina-Crotone 2-1

Serie A
Serie A

Serie A, Fiorentina-Crotone 2-1: riscatto Viola

Fiorentina-Crotone 2-1

Marcatori: 20′ Bonaventura (F), 32′ Vlahovic (F), 66′ Simy (C)

Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella Ger., Igor (69′ Martinez Quarta); Caceres, Bonaventura, Amrabat, Castrovilli (87′ Pulgar), Biraghi; Ribery (87′ Borja Valero), Vlahovic (69′ Kouamé). All. Prandelli

Crotone (3-5-2): Cordaz; Djidji, Marrone, Luperto (87′ Golemic); Pereira P., Zanellato (77′ Siligardi), Vulic (60′ Benali), Eduardo, Reca; Messias (87′ Rojas), Simy. All. Stroppa

Arbitro: Sig. Marco Piccinini di Forlì

Note: Ammoniti: Igor, Ribery (F); Zanellato, Pereira P. (C). Angoli: 5-3 per la Fiorentina. Recupero: 1′ p.t.; 5′ s.t.

Alla prima vera occasione la Fiorentina trova il vantaggio. Conclusione al volo di Bonaventura e Cordaz battuto. Dodici minuti dopo la Fiorentina raddoppia. Ribery serve Vlahovic, per l’attaccante è un gioco da ragazzi battere Cordaz.

Nella ripresa è la Fiorentina a creare pericoli dalle parti di Cordaz. La chance più ghiotta è per Vlahovic, Cordaz para. Al 66′ all’improvviso il Crotone rientra in partita. Cross di Pereira, colpo di testa vincente di Simy. Nel finale di gara latitano le occasioni. Una chance per Milenkovic, Marrone e Pulgar ma il punteggio non cambia. Con questo successo la Fiorentina avvicina la salvezza, calabresi sempre ultimi.

Serie A, Udinese-Inter 0-0: reti bianche alla ‘Dacia Arena’

Udinese-Inter 0-0

Marcatori:

Udinese (3-5-2): Musso; Rodigo Becao, Bonifazi, Samir; Stryger Larsen (78′ Nuytinck), de Paul, Arslan (33′ Walace), Pereyra R., Zeegelaar (77′ Molina N.); Lasagna, Deulofeu. All. Gotti

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni A.; Hakimi, Barella, Brozovic, Vidal (71′ Sensi), Young (70′ Perisic); Lukaku R., Lautaro Martinez (70′ Sanchez A.). All. Conte

Arbitro: Sig. Fabio Maresca di Napoli

Note: Ammoniti: Arslan, Samir (U); Bastoni A., Sensi (I). Espulso: al 90’+1 Conte (I) per proteste. Angoli: 3-4 per l’Inter. Recupero: 1′ p.t.; 4′ s.t.

Si accende con il passare dei minuti la sfida. La prima chance è per l’Udinese, colpo di testa impreciso di Stryger Larsen. Dall’altra parte ci ha provato Lautaro, Musso con un miracolo si salva. Non succede più nulla fino all’intervallo.

Nella ripresa è l’Udinese ad avere la prima grande occasione. Conclusione di de Paul di poco fuori. Dall’altra parte ci prova Hakimi, mira imprecisa. Non succede più nulla. Un punto che consente ai friulani di muovere la classifica, i nerazzurri falliscono l’aggancio al primo posto.

Serie A, Milan-Atalanta 0-3: colpo orobico

Milan-Atalanta 0-3

Marcatori: 26′ Romero, 53′ Ilicic, 77′ Zapata D.

Milan (4-2-3-1): Donnarumma G.; Calabria, Kalulu (57′ Musacchio), Kjaer, Hernandez T.; Tonali, Kessié; Castillejo (69′ Mandzukic), Meité (46′ Brahim Diaz), Rafael Leao (70′ Rebic); Ibrahimovic. All. Pioli

Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Romero, Djimsiti (90’+1 Caldara); Hateboer (67′ Maehle), de Roon, Freuler, Gosens (90’+1 Palomino); Pessina (90′ Malinovskyi), Ilicic (82′ Muriel); Zapata D. All. Gasperini

Arbitro: Sig. Maurizio Mariani di Aprilia

Note: Ammoniti: Hernandez T., Kessié (M); Gosens (A). Angoli: 5-7 per l’Atalanta. Recupero: 0′ p.t.; 6′ s.t.

La prima occasione è per l’Atalanta. Ci prova Hateboer, Donnarumma si salva con la mano. Ancora ospiti pericolosi con Ilicic, lo sloveno colpisce male la sfera. La squadra di Gasperini si porta in vantaggio al 26′. Gosens per Romero, colpo di testa vincente. Ancora gli orobici pericolosi con Ilicic prima della grande chance per Ibrahimovic. Lo svedese da due passi è impreciso.

Ad inizio ripresa ingenuità di Kessié che colpisce con il gomito Ilicic. Per l’arbitro è rigore. Dal dischetto si presenta lo stesso Ilicic. Donnarumma intuisce ma non evita la rete. Ancora pericolosa l’Atalanta due volte con Zapata e Ilicic prima di una buona chance per Mandzukic, Gollini si salva in qualche modo. Reagisce l’Atalanta, solo il palo nega la gioia del gol a Zapata. E’ lo stesso colombiano a chiuderla al 77′ con il mancino. L’ultima occasione del match è per Brahim Diaz, palla fuori. Seconda sconfitta per i rossoneri in campionato. La squadra di Pioli, comunque, è campione d’inverno.

Serie A, Roma-Spezia 4-3: decide Pellegrini nel finale

Roma-Spezia 4-3

Marcatori: 16′ Borja Mayoral (R), 24′ Piccoli (S), 52′ Borja Mayoral (R), 55′ Karsdorp (R), 58′ Farias (S), 90′ Verde (S), 90’+2 Pellegrini Lo. (R)

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Ibanez, Smalling, Kumbulla; Karsdorp (80′ Bruno Peres), Veretout, Villar (67′ Cristante), Spinazzola; Pellegrini Lo., Carles Perez; Borja Mayoral. All. Fonseca

Spezia (4-3-3): Provedel; Dell’Orco (58′ Bastoni S.), Terzi, Chabot (80′ Erlic), Marchizza; Estevez, Agoumé, Maggiore (58′ Acampora); Gyasi (80′ Gyasi), Piccoli (32′ Galabinov), Farias. All. Italiano

Arbitro: Sig. Luca Pairetto di Nichelino

Note: Ammoniti: Bruno Peres, Borja Mayoral, Pellegrini Lo. (R); Chabot (S). Angoli: 3-1 per la Roma. Recupero: 2′ p.t.; 3′ s.t.

Al primo tiro in porta la Roma passa in vantaggio. Lancio in profondità per Pellegrini. Il numero 7 giallorosso serve Mayoral. Lo spagnolo non sbaglia davanti a Provedel. Poco dopo ci prova ancora la squadra di casa, la conclusione di Karsdorp viene intercettata dal portiere avversario. Alla prima vera chance lo Spezia pareggia. Farias sfrutta un rimpallo tra Kumbulla e Smalling per concludere in porta. Pau Lopez interviene in qualche modo, per Piccoli è un gioco da ragazzi mettere la palla in rete. Prima dell’intervallo una chance per Borja Mayoral (palla fuori) e Pellegrini (parata di Provedel).

Nella ripresa la Roma trova subito il raddoppio. Veretout serve Borja Mayoral. Lo spagnolo supera Chabot e con il destro batte Provedel. Passano tre minuti e arriva il tris. Azione sulla sinistra di Spinazzola, assist per Karsdorp che non deve fare altro che appoggiare la palla in rete. La riapre subito lo Spezia. Sponda di Galabinov per Farias, l’ex Cagliari supera Kumbulla e fredda Pau Lopez. Dopo il gol lo Spezia va alla caccia del pareggio. E’ la Roma, però, ad avere la chance per il poker. Pellegrini impegna Karsdorp, sulla respinta Carles Perez la manda fuori. Al 90′ il pareggio dello Spezia. Errore di Smalling, l’ex Verde davanti a Pau Lopez non sbaglia. Dall’altra parte la Roma reagisce subito. Bruno Peres trova Pellegrini, il numero 7 con il destro regala la vittoria ai giallorossi.

TAG:
calcio news Inter milan

ultimo aggiornamento: 24-01-2021


Caso Hakimi, il comunicato del Real Madrid

Tragedia in Brasile, aereo del Palmas precipita: sei morti