Serie A, i risultati di sabato 27 febbraio. Pareggiano Juventus e Spezia. La Lazio perde a Bologna.

ROMA – Serie A, ii risultati di sabato 27 febbraio. La giornata è aperta dal pareggio in rimonta dello Spezia contro il Parma. La Lazio perde a Bologna, la Juventus non va oltre l’1-1 contro il Verona.

Serie A, i risultati di sabato 27 febbraio

Di seguito i risultati di Serie A di sabato 27 febbraio, sfide valide per la ventiquattresima giornata di campionato. (CLASSIFICA, PROBABILI FORMAZIONI e HIGHLIGHTS)

Spezia-Parma 2-2
Bologna-Lazio 2-0
Hellas Verona-Juventus 1-1

Pallone Serie A
Pallone Serie A

Serie A, Hellas Verona-Juventus 1-1: Barak risponde a Ronaldo

Hellas Verona-Juventus 1-1

Marcatori: 49′ Cristiano Ronaldo (J), 78′ Barak

Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Magnani, Gunter, Lovato; Faraoni (84′ Dawidowicz), Sturaro (68′ Vieira), Ilic (46′ Miguel Veloso), Dimarco (51′ Lazovic); Barak, Zaccagni (84′ Bessa); Lasagna. All. Juric

Juventus (4-4-2): Szczesny; Bernardeschi, Demiral, de Ligt, Alex Sandro; Chiesa (86′ Di Pardo), Bentancur, Rabiot, Ramsey (68′ McKennie); Kulusevski, Cristiano Ronaldo. All. Pirlo

Arbitro: Sig. Fabio Maresca di Napoli

Note: Ammoniti: Barak , Dawidowicz (V); Ramsey, de Ligt (J). Angoli: 8-5 per l’Hellas Verona. Recupero: 1′ p.t.; 3′ s.t.

Inizio divertente del match dell Bentegodi. Ci prova subito Ramsey su errore di Silvestri, il Verona si salva in qualche modo. Dall’altra parte è il palo a negare la gioia del gol a Faraoni. Poco dopo Silvestri si fa trovare pronto sulla conclusione di Chiesa. Con i passare dei minuti i ritmi si abbassano e fino al duplice fischio non arrivano occasioni.

Il match si sblocca nei primi minuti della ripresa. Ramsey verticalizza per Chiesa, l’ex Fiorentina serve a rimorchio Ronaldo. Un gioco da ragazzi per il portoghese realizzare l’1-0. Dopo il vantaggio la Juventus abbassa troppo i ritmi e non creano pericoli se non una conclusione di Ramsey. Al 78′ arriva il pareggio della squadra di casa. Cross di Lazovic e colpo di testa vincente di Barak. Ancora padroni di casa pericolosi. Prima Barak non trova la porta, poi Szczesny si salva con l’aiuto della traversa su Lazovic. Negli ultimi non succede più nulla. La Juventus pareggia di nuovo e vede allontanarsi il sogno Scudetto.

Serie A, Bologna-Lazio 2-0: decidono Mbaye e Sansone

Bologna-Lazio 2-0

Marcatori: 19′ Mbaye, 64′ Sansone N.

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Danilo L., Soumaoro, Mbaye; Svanberg (74′ Poli), Dominguez N. (74′ Schouten); Orsolini (74′ Skov Olsen), Soriano, Sansone N. (78′ Vignato); Barrow (83′ Palacio). All. Mihajlovic

Lazio (3-5-2): Reina; Patric (64′ Pereira A.), Hoedt, Acerbi; Lazzari M. (46′ Lulic), Milinkovic-Savic S., Lucas Leiva (65′ Cataldi), Luis Alberto (76′ Caicedo), Marusic; Correa, Immobile (64′ Muriqi). All. Inzaghi S.

Arbitro: Sig. Piero Giacomelli di Trieste

Note: al 16′ Skorupski (B) para un calcio di rigore a Immobile (L). Ammoniti: Danilo L. (B); Patric, Hoedt (L). Angoli: 4-7 per la Lazio. Recupero: 0′ p.t.; 5′ s.t.

Partita subito divertente. Ci provano subito Milinkovic e Svanberg dalla distanza, palla alta. La grande chance per sbloccare il match la ha Immobile dagli undici metri, ma Skorupski indovina l’angolo e blocca. Sul capovolgimento di fronte Reina non è perfetto sulla conclusione di Orsolini e Mbaye è il più lesto a mettere la palla in rete. Ancora rosso-blu pericolosi, ma Reina si oppone a Barrow. Dall’altra parte ci prova Marusic. Prima del duplice fischio ci provano Soriano (palla alta) e Dominguez (attento Reina).

A metà ripresa il Bologna trova il raddoppio su una invenzione sull’asse Barrow-Sansone. L’ex Parma in acrobazia non sbaglia. Nel finale Skorupski si oppone a un tentativo di autogol di Soriano e ad una conclusione di Caicedo. Una vittoria fondamentale in chiave salvezza per il Bologna, mentre la Lazio vede allontanarsi il quarto posto.

Serie A, Spezia-Parma 2-2: rimonta ligure

Spezia-Parma 2-2

Marcatori: 17′ Karamoh (P), 25′ Hernani (P), 52′ Gyasi (S), 72′ Gyasi (S)

Spezia (4-3-3): Provedel; Vignali, Ismajli, Erlic, Bastoni S. (70′ Nzola); Estevez (46′ Acampora), Ricci M. (46′ Sena), Maggiore; Gyasi, Agudelo (88′ Dell’Orco), Saponara (27′ Verde). All. Italiano

Parma (4-3-3): Sepe; Conti A., Osorio, Gagliolo, Pezzella Giu.; Kucka, Hernani (79′ Valenti), Kurtic; Karamoh (63′ Grassi), Brunetta (55′ Busi), Mihaila (79′ Man). All. D’Aversa

Arbitro: Sig. Daniele Orsato di Schio

Note: Ammoniti: Ricci M., Nzola, Acampora (S); Brunetta, Hernani, Kurtic, Gagliolo (P)

Il Parma trova il vantaggio al 17′. Azione personale di Karamoh, Bastoni superato e poi con il mancino batte Sepe. Lo Spezia fatica e la squadra ospite riesce a trovare il raddoppio. La difesa ligure si fa sorprendere da Hernani che con la suola batte Provedel. Reagisce lo Spezia, Sepe impegnato da Verde. Il gol arriva al 40′ con Maggiore, ma il Var annulla per la posizione di fuorigioco di Bastoni.

Nella ripresa lo Spezia accorcia subito le distanze. Azione di Maggiore sulla destra, Gyasi da due passi firma l’1-2. Il Parma prova a reagire con Brunetta, si salva Provedel. Con il passare dee minuti lo Spezia aumenta il pressing e il pareggio arriva al 72′. Verde forte in mezzo per Gyasi e 2-2. Ancora liguri pericolosi con Maggiore, attento Sepe. L’ultima occasione è per il Parma. Provedel si supera sulla punizione di Kucka. Al triplice fischio sorride lo Spezia per come si era messo il risultato. Ennesima rimonta subìta dal Parma.

TAG:
calcio news Juventus

ultimo aggiornamento: 27-02-2021


Roma-Milan, Pioli: “E’ uno scontro diretto per la Champions”

Ibrahimovic a James: “Non occuparti di politica”. La replica di LeBron: “Non staro mai zitto davanti alle ingiustizie”