Serie A, i risultati di sabato 8 maggio. Vincono Napoli e Inter. Pari tra Bologna e Udinese. La Lazio frena a Firenze.

ROMA – Serie A, il programma e i risultati di sabato 8 maggio 2021. Il Napoli batte 4-1 lo Spezia e rimane in corsa per la Champions. 1-1 tra Udinese e Bologna. L’Inter festeggia lo Scudetto con un 5-1 alla Sampdoria. Frena la Lazio che perde 2-1 contro la Fiorentina.

Serie A, i risultati di sabato 8 maggio

Di seguito i risultati di Serie A di sabato 8 maggio, sfide valide per la trentacinquesima giornata di campionato. (CLASSIFICA, PROBABILI FORMAZIONI e HIGHLIGHTS)

Spezia-Napoli 1-4
Udinese-Bologna 1-1
Inter-Sampdoria 3-1
Fiorentina-Lazio 2-0

Pallone Serie A
Pallone Serie A

Serie A, Fiorentina-Lazio 2-0: doppietta di Vlahovic

Fiorentina-Lazio 2-0

Marcatori: 32′ Vlahovic, 89′ Vlahovic

Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella Ger., Caceres; Venuti, Castrovilli, Pulgar, Bonaventura (73′ Amrabat), Biraghi; Ribery, Vlahovic (85′ Kouame). All. Iachini

Lazio (3-5-2): Reina; Marusic, Acerbi, Radu (75′ Muriqi); Lazzari M. (64′ Luiz Felipe), Milinkovic-Savic, Lucas Leiva (64′ Cataldi), Luis Alberto (75′ Akpa Akpro), Lulic (64′ Pereira A.); Correa, Immobile. All. Inzaghi S.

Arbitro: Sig. Fabio Maresca di Napoli

Note: Ammoniti: Venuti, Vlahovic, Pezzella Ger., Caceres (F); Acerbi, Lucas Leiva, Radu, Luiz Felipe, Cataldi (L). Espulso: 90’+7 Pereira A. per doppia ammonizione. Angoli: 5-7 per la Lazio. Recupero: 0′ p.t.; 6′ s.t.

La prima occasione è per la Fiorentina, ma Castrovilli è impreciso. Dall’altra parte Dragowski si supera su Correa. Continua a spingere la squadra di Inzaghi che con Radu va vicino al gol. Il match si sblocca al 32′. Cross basso di Biraghi e palla in rete di Vlahovic. Prima dell’intervallo una chance per Pulgar, palla di poco fuori.

Nella ripresa la prima chance è per la Fiorentina, ma Pezzella non inquadra la porta. Ancora pericolosa la squadra di Iachini, Reina in qualche modo si oppone in due occasioni a Vlahovic. Ancora il portiere spagnolo attento su Pulgar prima di dover alzare bandiera bianca ancora una volta su Vlahovic. Traversone di Pulgar e colpo di testa vincente del serbo. Nel finale si innervosisce la sfera. La Lazio resta in dieci per il rosso a Pereira e ci prova con Immobile, attento Dragowski. Una vittoria di fondamentale importante per la Fiorentina in chiave salvezza.

Serie A, Inter-Sampdoria 5-1: pokerissimo nerazzurro

Inter-Sampdoria 5-1

Marcatori: 4′ Gagliardini (I), 27′ Sanchez A. (I), 35′ Keita (S), 62′ Pinamonti (I), 70′ rig. Lautaro Martinez (I)

Inter (3-5-2): Handanovic (46′ Radu); D’Ambrosio, Ranocchia, Bastoni A.; Hakimi, Vecino, Eriksen (56′ Brozovic), Gagliardini (60′ Barella), Young; Sanchez A. (55′ Sanchez), Lautaro Martinez (73′ Sensi). All. Conte

Sampdoria (4-4-1-1): Audero; Bereszynski, Tonelli (46′ Yoshida), Colley O., Augello; Candreva, Thorsby (46′ Ekdal), Adrien Silva; Jankto (46′ Damsgaard); Ramirez (46′ Verre); Keita B. (74′ Quagliarella). All. Ranieri

Arbitro: Sig. Giovanni Ayroldi di Molfetta

Note: Ammoniti: Adrien Silva (S). Angoli: 2-8 per la Sampdoria. Recupero: 0′ p.t.; 0′ s.t.

L’Inter si porta avanti al primo vero tiro in porta. Augello perde palla, Young trova Gagliardini che in spaccata realizza l’1-0. Poco dopo ancora nerazzurri pericolosi con Hakimi, attento Audero. Al 27′ Gagliardini si trasforma in uomo assist e Sanchez mette la palla in rete per il 2-0. La Samp prova a rientrare in partita con l’ex Keita, ma l’Inter allunga nuovamente due minuti dopo con Sanchez.

Nella ripresa non succede praticamente nulla fino al 62′. Barella serve Pinamonti che trafigge Audero. Dilaga la squadra di Conte. Adrien Silva interviene con il braccio in area di rigore e Lautaro non sbaglia. L’ultima occasione del match è sempre dell’argentino, ma questa volta è impreciso. Vince l’Inter e festeggia lo Scudetto nel migliore dei modi.

Serie A, Spezia-Napoli 1-4: poker azzurro

Spezia-Napoli 1-4

Marcatori: 15′ Zielinski (N), 23′ Osimhen (N), 44′ Osimhen (N), 64′ Piccoli (S), 80′ Lozano (N)

Spezia (4-3-3): Provedel; Vignali, Ismajli, Chabot, Marchizza; Estevez (78′ Acampora), Ricci M., Maggiore; Verde, Agudelo (78′ Saponara), Gyasi (68′ Farias). All. Italiano

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Rrahmani, Hysaj (69′ Mario Rui); Fabian Ruiz, Demme; Politano (76′ Lozano), Zielinski (69′ Mertens; 77′ Elmas), Insigne; Osimhen (83′ Petagna). All. Gattuso

Arbitro: Sig. Massimiliano Irrati di Pistoia

Note: Ammoniti: Ricci M. , Vignali, Estevez (S); Hysaj, Osimhen (N). Angoli: 1-2 per il Napoli. Recupero: 2′ p.t.; 4′ s.t.

Il Napoli spinge sin dai primi minuti. La prima occasione è per Osimhen, palla di poco fuori. Il match si sblocca al 15′. Il nigeriano trova Politano che serve Di Lorenzo. Cross basso e tiro vincente di Zielinski. Sette minuti dopo arriva il raddoppio della squadra di Gattuso. Zielinski in verticale per Osimhen, il nigeriano è freddo davanti a Provedel. Non succede più nulla fino al 44′ quando il Napoli chiude definitivamente i giochi. Punizione di Insigne e doppietta di Osimhen.

Nella ripresa le prime conclusioni sono del Napoli. Provedel risponde presente a Demme, poi Politano non inquadra la porta. La squadra ligure accorcia le distanze al 64′. Meret si oppone a Estevez, ma non può fare nulla sul tap-in di Piccoli. Non succede più nulla fino al 79′. Osimhen trova Lozano che non sbaglia. Gol convalidato dopo un consulto con il Var. Non succede più nulla fino al triplice fischio. Vince il Napoli e resta in corsa per l’Europa.

Serie A, Udinese-Bologna 1-1: Orsolini risponde a de Paul

Udinese-Bologna 1-1

Marcatori: 24′ de Paul (U), 83′ rig. Orsolini (B)

Udinese (3-5-2): Musso; Rodrigo Becao (42′ De Maio), Bonifazi, Nuytinck; Molina N., de Paul, Walace, Arslan (85′ Forestieri), Stryger Larsen; Pereyra R.; Okaka. All. Gotti

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Soumaoro, Dijks (83′ Juwara); Soriano, Schouten (62′ Svanberg); Skov Olsen (63′ Orsolini), Vignato (80′ Poli), Barrow (61′ Sansone N.); Palacio. All. Mihajlovic

Arbitro: Sig. Alberto Santoro di Messina

Note: Ammoniti: Walace (U); Schouten (B). Angoli: 5-10 per il Bologna. Recupero: 1′ p.t.; 3′ s.t.

La prima occasione è del Bologna ma Barrow e Vignato non sono precisi. Il match si sblocca al 24′. Conclusione dal limite dell’area e palla in rete. Non succede nulla fino al duplice fischio.

Nella ripresa l’Udinese controlla e Skorupski si salva in qualche modo al 73′ su un cross insidioso di Arslan. Con il passare dei minuti cresce il Bologna. Prima Dijks non inquadra la porta, poi Orsolini pareggia dagli undici metri. Un punto che avvicina definitivamente le due squadre alla salvezza.

TAG:
calcio news Inter

ultimo aggiornamento: 08-05-2021


Bundesliga, Bayern Monaco inarrestabile: conquistato il nono titolo di fila

Juventus-Milan, Pioli: “Partita decisive per la Champions”. Pirlo: “Gara aperta”