Serie A, i risultati di domenica 22 dicembre 2019. Il Milan crolla in casa dell’Atalanta. Prima vittoria sulla panchina del Napoli per Gattuso.

ROMA – Serie A, i risultati di domenica 22 dicembre 2019. Dopo le tre partite di ieri, l’ultimo turno natalizio vede il crollo del Milan in casa dell’Atalanta. Vittorie esterne di Bologna e Napoli mentre Parma e Brescia non vanno oltre l’1-1. (LA CLASSIFICA DI SERIE A)

Serie A, i risultati di domenica 22 dicembre

Atalanta-Milan 5-0
Lecce-Bologna 2-3
Parma-Brescia 1-1
Sassuolo-Napoli 1-2

Serie A, Sassuolo-Napoli: risultato, marcatori e tabellino

Sassuolo-Napoli 1-2

Marcatori: 29′ Traorè H. (S), 57′ Allan (N), 90’+4 aut. Obiang

Sassuolo (4-2-3-1): Pegolo; Muldur, Marlon (51′ Romagna), Peluso, Kyriakopoulos; Obiang, Locatelli M.; Duncan (64′ Djuricic), Traorè H., Boga (82′ Magnanelli); Caputo. All. De Zerbi

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Luperto (46′ Hysaj), Mario Rui; Fabian Ruiz (70′ Elmas), Allan, Zielinski; Callejon, Milik (76′ Mertens), Insigne L. All. Gattuso

Arbitro: Sig. Daniele Chiffi di Padova

Note: Ammoniti: Traorè H., Locatelli M. (S); Mario Rui, Elmas (N). Angoli: 7-11 per il Napoli. Recupero: 1′ p.t.; 4′ s.t.

Parte bene il Sassuolo che dopo nemmeno due minuti ha una buona chance. Sugli sviluppi di un corner spizzata di Locatelli, Mario Rui sulla linea salva. Insistono gli uomini di De Zerbi ma Meret dice di no alla conclusione di Obiang. La squadra di casa trova meritatamente il vantaggio al 29′. Locatelli trova sul secondo palo Traorè. L’ex Empoli con il destro di prima intenzione fa passare la palla sotto le gambe di Meret per l’1-0. Fatica a reagire il Napoli che sul finire del primo tempo rischia di subire il raddoppio in contropiede ma questa volta Traorè colpisce Meret.

Nella ripresa subito una chance per Boga ma il giocatore del Sassuolo colpisce l’esterno della rete. La reazione del Napoli arriva con una doppia conclusione di Insigne, Pegolo si salva in entrambe le occasioni. Il match è molto più divertente con un botta e risposta in pochi minuti tra Muldur e Milik. Il pareggio del Napoli arriva al 57′. Zielinski serve Milik che fa il vero per Allan. Il brasiliano di forza supera Peluso e con il destro batte Pegolo. Dopo il pareggio la squadra di Gattuso spinge sull’acceleratore e va vicino al raddoppio sugli sviluppi di una punizione ma i neroverdi si salvano in qualche modo. Gli ospiti non fermano il forcing e in tre occasioni vanno vicinissimi al 2-1 (traversa di Callejon n.d.r.). Il secondo gol arriva nel finale con lo stesso spagnolo ma il VAR ferma tutto per fuorigioco. La rimonta il Napoli la completa proprio all’ultimo secondo. Angolo di Insigne, Di Lorenzo la prolunga sul secondo palo con Obiang che batte il proprio portiere. Vittoria fondamentale per il Napoli che si porta ad una sola lunghezza dal settimo posto.

Le dichiarazioni di Gattuso nel post partita

Queste le parole di Gennaro Gattuso nel post partita ai microfoni di Sky Sport: “Non siamo guariti. Non vincevamo in campionato da due mesi. Dobbiamo ripartire dal secondo tempo anche se la strada è ancora lunga. Bisogna dare continuità agli ultimi giorni di lavoro“.

Gennaro Gattuso
Gennaro Gattuso (fonte foto https://twitter.com/sscnapoli)

Serie A, Parma-Brescia: risultato, marcatori e tabellino

Parma-Brescia 1-1

Marcatori: 72′ Balotelli (B), 90’+2 Grassi (P)

Parma (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Hernani, Brugman (74′ Kucka), Barillà (81′ Pezzella Giu.); Gervinho (55′ Grassi), Kulusevski, Sprocati. All. D’Aversa

Brescia (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Cistana, Chancellor, Mateju; Bisoli, Tonali, Romulo; Spalek (83′ Martella); Donnarumma Alf. (61′ Balotelli), Torregrossa (78′ Morosini L.). All. Corini

Arbitro: Sig. Francesco Forneau di Roma 1

Note: Ammoniti: Gagliolo, Hernani (P); Cistana, Mateju (B). Angoli: 9-5 per il Lecce. Recupero: 0′ p.t., 4′ s.t.

La prima chance è per gli ospiti. Piattone troppo centrale di Spalek per creare problemi a Sepe. La reazione della squadra di casa arriva con il destro di Gervinho, la manona di Joronen tiene a galla il Brescia. Nella fase centrale si accende il match. Prima una doppia occasione per i Ducali e poi una grandissima chance per Donnarumma. Errore in impostazione della squadra di Corini, Donnarumma supera Sepe ma da posizione un po’ defilata a porta vuota prende solo l’esterno della rete. Immediata la replica del Parma, diagonale impreciso di Hernani.

Nella ripresa il Brescia entra in campo con una mentalità diversa rispetto agli avversari e trova il meritato vantaggio al 72′. Conclusione di Torregrossa deviata da Hernani, la palla capita sui piedi di Balotelli che da due passi non sbaglia. In pieno recupero il Parma trova il pareggio. Kulusevski, che poco prima aveva sfiorato il gol, serve Grassi. Colpo di testa del centrocampista scuola Atalanta che scavalca Joronen. Un punto che serve al Parma per allungare la striscia positiva mentre il Brescia perde una grande occasione per uscire dalle ultime tre posizioni.

Serie A, Lecce-Bologna: risultato, marcatori e tabellino

Lecce-Bologna 2-3

Marcatori: 43′, 69′ Orsolini (B), 56′ Soriano (B), 86′ Babacar (L), 90’+1 Farias

Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Rispoli, Lucioni, Rossettini, Calderoni; Petriccione, Tachtsidis (46′ Shakov), Tabanelli (61′ Farias); Mancosu Mar.; Falco (82′ La Mantia), Babacar. All. Liverani

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Bani, Denswil, Mbaye; Medel, Poli (77′ Schouten); Orsolini, Soriano (88′ Svanberg), Sansone N.; Palacio (90’+3 Santander). All. Mihajlovic

Arbitro: Sig. Rosario Abisso di Palermo

Note: Ammoniti: Tachtsidis, Babacar, Calderoni (L); Medel, Mbaye, Schouten (B). Angoli: 6-2 per il Lecce. Recupero: 0′ p.t.; 4′ s.t.

Partita equilibrata al ‘Via del Mare’. Al 20′ arriva la prima vera chance con Palacio che ‘spara’ addosso a Gabriel. Ancora ospiti pericolosi sempre con l’argentino e Orsolini ma il punteggio non si sblocca. Continua ad attaccare la squadra di Mihajlovic. Ennesimo colpo di testa di Palacio, questa volta Gabriel si distende e si oppone. Sempre pericolosi gli ospiti. Questa volta l’ex Inter è egoista, il Lecce si salva con l’aiuto della traversa su Orsolini. Nel finale di tempo il Bologna trova meritatamente il vantaggio. Sansone in area, velo di Palacio con Orsolini che, appostato sul secondo palo trafigge Gabriel.

Nella ripresa il Bologna trova subito il raddoppio. Palacio trova Soriano che con il destro trafigge per la seconda volta Gabriel. Non c’è la reazione del Lecce con la squadra di Mihajlovic che trova il tris ancora sull’asse Orsolini-Soriano. Gli ospiti sfiorano altre volte il poker ma nel finale subiscono la rete dei pugliesi. Conclusione vincente di Babacar che trafigge Skorupski. In pieno recupero la riapre il Lecce con una conclusione dalla distanza di Farias. I pugliesi si gettano in avanti per trovare il pareggio e rischiano di subire il poker con Schouten che ‘spara’ su Gabriel. Una vittoria fondamentale per il Bologna che conquista la seconda vittoria consecutiva. Nuovo k.o., invece, per i pugliesi ad un solo punto dalla zona rossa.

Serie A, Atalanta-Milan: risultato, marcatori e tabellino

Atalanta-Milan 5-0

Marcatori: 10′ Gomez A., 61′ Pasalic, 63′, 72′ Ilicic, 83′ Muriel

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Djimsiti, Palomino; Castagne, de Roon, Pasalic, Gosens (89′ Hateboer); Malinovskyi; Gomez A. (88′ Freuler), Ilicic (80′ Muriel). All. Gasperini

Milan (4-3-3): Donnarumma G.; Conti A., Musacchio, Romagnoli A., Rodriguez R. (46′ Calabria); Kessié, Bennacer, Bonaventura (62′ Piatek); Suso (85′ Castillejo), Rafael Leao, Calhanoglu. All. Pioli

Arbitro: Sig. Federico La Penna di Roma 1

Note: Ammoniti: Castagne, De Roon (A); Musacchio, Suso, Romagnoli A., Kessié (M). Angoli: 5-2 per l’Atalanta. Recupero: 0′ p.t.; 1′ s.t.

Parte bene l’Atalanta che crea un pericolo con Ilicic, Donnarumma si oppone a mano aperta. I padroni di casa trovano il vantaggio al 10′. Azione personale di Gomez che si accentra e fa impazzire i tifosi. Non c’è la reazione del Milan e la squadra di Gasperini va vicino al raddoppio. Azione manovrata che porta al tiro Pasalic. Destro del croato che scheggia il montante alto prima di fine fuori. Nella seconda parte di primo tempo segnali di ripresa dei rossoneri che arrivano alla conclusione con Rodriguez e Gollini anche se non ci sono particolari rischi per Gollini.

Nella ripresa l’Atalanta riprende a spingere sull’acceleratore creando subito due occasioni prima del raddoppio firmato da Pasalic. Gosens punta Conti, l’esterno mette in area una palla che il croato con una deviazione impercettibile trasforma in rete e segna il classico gol dell’ex. Neanche il tempo di riorganizzarsi che la Dea trova il terzo gol. Questa volta Pasalic si trasforma in uomo-assist per Ilicic.

Lo sloveno supera Calabria e con il destro mette in cassaforte i tre punti. E’ tracollo rossonero che al 72′ subiscono la quarta rete. Conclusione perfetta di Ilicic, palla all’incrocio e poker servito. Nel finale arriva anche il pokerissino della squadra di Gasperini che lo aveva sfiorato qualche minuto prima con Castagne. Errore in uscita di Donnarumma. Muriel ne approfitta, lo salta e a porta vuota deposita la palla. in rete. Prima del triplice fischio sui piedi di Gosens è capitata l’occasione del sesto gol. Questa volta i rossoneri si salvano. La Dea ritrova il successo mentre il Diavolo interrompe la striscia positiva.

Le dichiarazioni di Pioli nel post partita

Queste le parole di Stefano Pioli ai microfoni di DAZN: “Abbiamo sbagliato la partita e l’approccio. In altre partite abbiamo dimostrato di non essere questi. Troppi errori, dobbiamo lavorare meglio. La prestazione di oggi è insufficiente, il primo responsabile sono io“.

Milan-Spal Stefano Pioli Roma-Milan
Stefano Pioli

fonte foto copertina https://twitter.com/sscnapoli

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
calcio calcio news evidenza milan Napoli Serie A sport

ultimo aggiornamento: 22-12-2019


Ladri a casa di Ansaldi, il giocatore del Torino posta un video su Instagram: “Dio perdonali”

Serie B, Benevento campione d’inverno. Il Pordenone in fuga per il secondo posto