Un raid aereo ha colpito la città siriana di Idlib, in mano dei ribelli anti-Assad. Molte le vittime tra cui ci sono anche bambini.

IDLIB (SIRIA) – I raid aerei in Siria non sono terminati. Come riferiscono le società ONG presenti nella nazione medio-orientale, nella serata del 7 giugno ad essere colpita è stata la città di Idlib, che è ancora in mano dei ribelli anti-Assad.

L’attacco al villaggio ha provocato almeno 38 morti e 80 feriti ma il numero potrebbe aumentare nelle prossime ore. Tra le persone colpite ci sono anche molti bambini.

Si tratta di un episodio abbastanza raro visto che la zona fa parte dell’accordo di de-esclalation firmato nei scorsi mesi da Russia, Turchia ed Iran.

siria La città vecchia di Aleppo ripresa dall'esercito siriano
La città vecchia di Aleppo 

Raid areo su Idlib in Siria, la Russia protagonista?

L’attacco aereo è avvenuto nella serata di ieri in un villaggio della provincia di Idlib. Secondo i media locali la località era stracolma di sfollati, che erano fuggiti dalle altre regioni siriane. Il raid è stato effettuato poco dopo il pasto serale che segna la fine del digiuno quotidiano nel mese del Ramadan.

Come riportano alcune fonti il numero delle vittime potrebbe salire visto che tra i feriti ci sono persone in gravi condizioni. I siriani accusano i caccia russi come responsabili di questo vile attentato.

Di seguito il video con uno degli ultimi raid aerei in Siria

Raid aereo in Siria, tutto quello che è successo raccontato in 120 secondi, INFOGRAFICA

#Attacco in #Siria da parte degli #StatiUniti, #GranBretagna e #Francia, ecco cosa è accaduto. Il riassunto in 120 secondi nell'#infografica dell'Agenzia Vista

Pubblicato da Agenzia Vista su Sabato 14 aprile 2018

fonte foto copertina https://www.facebook.com/RavaNews-Giornale-della-Valle-del-Salso


Spagna, è svolta storica: 11 ministri donne nel Governo Sanchez

Terrorismo, in Austria chiuse sette moschee. Salvini: “Scelta giusta”