La terra trema alle Isole Salomone. Nella mattinata italiana di venerdì 3 maggio 2019 è stata registrata una scossa di magnitudo 6.1.

ROMA – La terra continua a tremare alle Isole Salomone. Nella mattinata italiana di venerdì 3 maggio 2019 è stata registrata una nuova scossa di magnitudo 6.1 ad una profondità di 10 km. Immediatamente smentito il rischio tsunami ma l’allerta continua ad essere molto alta. Non risultano neanche danni a persone o cose.

La faglia continua ad essere sotto osservazione visto che la zona è ad alto rischio sismico. Possibile nelle prossime ore altre scosse di assestamento di minore intensità ma l’allarme resta molto alta almeno fino a quando la faglia non smette di essere attiva.

Terremoto alle Isole Salomone: scossa di magnitudo 6.1

Non è la prima volta che un terremoto colpisce le Isole Salamone. In passato sono diverse le scosse registrate in questa zona. Una delle più forti risale al 2017 quando il magnitudo è arrivato anche ad 8. Anche in quel caso non sono stati registrati danni a persone e cose.

Ogni scossa di terremoto fa scattare automaticamente l’allerta tsunami. In questo caso – come due anni fa – il rischio è stato immediatamente smentito ma la zona in futuro si possono verificare eventi simili che possono causare diversi danni sull’isola.

Vigili del fuoco
Vigili del fuoco

Terremoto alle Isole Salomone, non ci sono danni a persone o cose

Il sisma di magnitudo 6.1 alle Isole Salmone non ha procurati danni o vittime. Le notizie che arrivano dalla zona sono buone ma l’attenzione resta molto alta. La faglia continua ad essere attiva e proprio questo tiene in apprensione gli abitanti. Non sono escluse ulteriori scosse di assestamento con intensità minore ma allo stesso tempo non si possono prevedere eventi sismici della stessa potenza o ancora più forte. L’allarme resta molto alta con le autorità competenti che sorvegliano la situazione.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
esteri isole salomone terremoto tsunami

ultimo aggiornamento: 03-05-2019


Il ciclone Fani colpisce la costa orientale dell’India: un milione di sfollati

Migranti, nuovo naufragio nel mar Egeo