Scuola, il Governo propone un piccolo aumento ai docenti

Governo, 14 euro di aumento per i docenti. Il comitato: non ci siamo

Scuola, prosegue la trattativa tra il Governo e i sindacati per l’aumento dello stipendio dei docenti. Al momento non c’è l’accordo.

ROMA – Tra le tante grane che il Governo dovrà affrontare nelle prossime settimane c’è anche quella che riguarda il contratto dei docenti e degli amministrativi della scuola. La scadenza del precedente accordo è fissata per dicembre ma al momento non è previsto nessun summit con i sindacati perché le cifre messe sul tavolo dal Ministero “sono troppo basse“.

Si parla di un aumento di 14 euro per il 2019. Somma che i sindacati non accettano come conferma il segretario della Federazione dei Lavoratori della Conoscenza, Francesco Sinopoli: “Per sederci al tavolo – riporta il sito di Repubblicaservono almeno due miliardi. Il governo deve indicare chiaramente che le risorse saranno quelle nella Manovra. Purtroppo la base di partenza del rinnovo 2019-2021 è decisamente inferiore. E voglio ricordare che l’attuale esecutivo abbiamo sbeffeggiato il contratto povero della Fedeli“.

Sulla stessa linea anche Marcello Pacifico di ANIEF-CISAL: “Secondo loro con questo contratto noi ci stiamo avvicinando agli stipendi europei ma per colmare il gap esistente servirebbe uno stanziamento finanziario dieci volte più ampio. Così si passa da un contratto vergognoso ad uno scandaloso“.

Scuola, Bussetti fiducioso: “C’è un dialogo costruttivo”

Nonostante le dure parole dei sindacato, il ministro Bussetti resta fiducioso per una conclusione positiva di questa trattativa: “C’è un dialogo costruttivo con tutti i sindacati. Il nostro obiettivo è firmare il prima possibile il prossimo contratto e dare un’adeguata risposta alle attese della categoria e all’esigenza di funzionalità delle scuole“.

fonte foto copertina https://twitter.com/valemariniHR

ultimo aggiornamento: 19-11-2018

X