Treviso, uomo prova a dare fuoco alla figlia: è troppo occidentale

La figlia è troppo ‘occidentale’, il padre prova a darle fuoco

Tragedia sfiorata in provincia di Treviso: un uomo prova a dare fuoco alla figlia di quindici anni perché vestita troppo all’occidentale.

Un uomo prova a dare fuoco alla figlia perché troppo occidentale negli usi e soprattutto nei costumi, ossia nel modo di vestirsi, La notizia di cronaca, che poteva trasformarsi in una tragedia, arriva da Arcade, Treviso.

Treviso, uomo prova a dare fuoco alla figlia di quindici anni: è vestita troppo all’occidentale

Un marocchino, evidentemente infastidito dall’abbigliamento della figlia di appena quindici anni, ha gettato del liquido infiammabile, benzina secondo quanto riferito dall’Ansa, addosso alla giovane e poi ha provato a darle fuoco. Per fortuna l’accendino dell’uomo si è inceppato e la ragazza, insieme con la madre, è riuscita a mettersi in salvo.

Arresto
Arresto

Il marocchino è stato arrestato per maltrattamenti

Dopo il gravissimo atto di violenza la moglie del soggetto ha deciso di rivolgersi alle autorità per denunciare l’episodio di una gravità estrema. Solo per il modo di vestire e per essersi evidentemente integrata nella società in cui è cresciuta, una ragazza di quindici anni ha rischiato di finire letteralmente al rogo.

La mamma e la figlia sono state trasferite in un centro per l’accoglienza e il sostegno. Le autorità, ricevuta la denuncia, hanno arrestato il marocchino per maltrattamenti.

Il problema dell’integrazione

Non si tratta del primo episodio di ragazze malmenate o uccise dai parenti perché ormai lontane da quelli che sarebbero i principi della loro religione.

Il fenomeno dimostra come il percorso di integrazione sia difficile per tutti. Sicuramente per gli italiani, che continuano a guardare con scetticismo le donne con il velo, ma anche per chi deve integrarsi. E lo dimostra il tentato omicidio legato alla lunghezza di un vestito.

ultimo aggiornamento: 17-06-2019

X