Utilitarie per lunghi viaggi: quali modelli scegliere e come viaggiare comodi

Affrontare i viaggi in tutta comodità oggi è possibile, soprattutto con l’utilitaria della Suzuki, la Swift, oppure con la Ignis: una 4×4 che si comporta da utilitaria.

Quante volte avete pensato di andare in una località lontana per passare le vacanze. Spesso si valuta lo spostamento con aerei, treni e autobus per evitare lo stress dell’automobile, ma questo resta ancora il mezzo più utilizzato per affrontare un bel viaggio.

Oltre a percorrere la strada godendosi un bel paesaggio, spostarsi con la propria vettura permette di viaggiare senza sottostare ai tempi degli altri: si evitano file per il check in o per la biglietteria, oppure si decide di trasportare tutto quello di cui si necessita per passare del tempo fuori casa. In più c’è la possibilità di scegliere il proprio itinerario, cambiando idea ogni volta che si vuole, viaggiando in tutta libertà.

Ovviamente il pericolo di imbottigliarsi nel traffico è sempre dietro l’angolo, ma quando si affronta il viaggio con la giusta automobile, spostarsi verso la propria meta preferita è davvero un gioco da ragazzi. Soprattutto se nella vettura scelta vi sono tutti gli strumenti necessari che garantiscono il giusto confort. Aiuta sicuramente avere tra la strumentazione in auto, il climatizzatore utile per attenuare il caldo durante gli spostamenti in estate: accendere alla giusta temperatura l’aria condizionata, sicuramente regalerà il giusto refrigerio per macinare i chilometri necessari ad arrivare nella località scelta.

Una presa USB o una ricarica wireless è tutto quello che serve per avere sempre il proprio smartphone carico per essere utilizzato all’occorrenza: oggi infatti su numerose vetture è possibile trovare sia un attacco USB che un punto dove si può ricaricare il proprio dispositivo. A questo si aggiunge il dispositivo GPS: dimenticate le vecchie cartine autostradali che creavano solo ingombro e dubbi, visto che già con un semplice smartphone è possibile accedere alle mappe stradali ed essere guidati nel posto scelto, in più nelle vetture di ultima generazione è già presente un computer di bordo dove è installato un navigatore satellitare che vi darà tutte le indicazioni necessarie.

Per affrontare lunghi viaggi ed evitare di annoiarsi, la musica può essere davvero un’ottima alleata. Per questo motivo, rispetto alla monotonia di autobus e treni, viaggiare con la propria auto vuol dire scegliere anche la propria musica da far suonare nelle casse della vettura. Con il collegamento Apple o Android Car si può collegare il proprio dispositivo dal quale scegliere la propria playlist preferita.

Utilitarie per lunghi viaggi, tra queste ci sono anche le Suzuki 4×4: spazio alla Ignis

Per affrontare lunghi viaggi spesso ci si affida ai SUV, soprattutto le famiglie che amano viaggiare nel modo più comodo possibile. Altri invece, spesso i giovani amano le utilitarie perché molto più pratiche.

A mettere d’accordo tutti è sicuramente Suzuki che con la sua Ignis si presenta utile sia per le famiglie che per i giovani. Infatti questa vettura può essere definita un’utilitaria 4×4, Suzuki unisce il suo essere compatta a tutta la forza dell’AllGrip. Infatti con il suo look molto semplice e poco ingombrante, il veicolo della casa nipponica può tranquillamente viaggiare sull’asfalto, concedendosi anche qualche uscita sullo sterrato, sfruttando al massimo tutta la sua trazione integrale.

Nonostante lo spazio nel bagagliaio non sia molto, grazie ai sedili scorrevoli ed indipendenti, comunque si ottiene la giusta capienza per portare tutto l’occorrente per il viaggio. In più affrontare lunghi tragitti con la Suzuki Ignis conviene, soprattutto se si sceglie la versione con il sistema SHVS (Suzuki Hybrid Vehicles by Suzuki) dove grazie all’alternatore ISG (Integrated Starter Generator) che recupera energia per il motore elettrico, si garantisce al motore termico – un 1.2 a benzina Dualjet da 90 CV – una maggiore potenza ed un notevole risparmio di carburante.

Per le strade extraurbane il consumo è di circa  4,5/5 litri su 100 Km, che tradotto significa 20-22 km/l di consumo. Risparmio che diventa maggiore se si pensa che con il propulsione mild-hybrid, si può tranquillamente parcheggiare sulle strisce blu. Il confort è assicurato da una buona maneggevolezza del veicolo, ma soprattutto da interni che offrono il meglio della tecnologia: schermo centrale da 7″ pollici touchscreen a colori di serie, sistema di infotainment con Linkage Display Audio (SLDA) che ha come funzione anche quella di retrocamera, sistema Apple CarPlay che permette di utilizzare lo smartphone direttamente dallo schermo.

Utilitarie per lunghi viaggi, Baleno e Swift per chi ama viaggiare e rispettare la natura

utilitarie suzuki
Fonte immagine: https://it.wikipedia.org/wiki/Suzuki_Swift

Tra le utilitarie Suzuki molto apprezzato dal pubblico giovane c’è anche la Baleno che con il suo motore Dualjet 1.2 da 90 cavalli di potenza, si lega al sistema SHVS Smart Hybrid Vehicle, ossia collegare il motore termico a quello elettrico che si rigenera attraverso l’energia cinetica. Grazie al suo propulsore mild-hybrid, questa è la vettura giusta per chi ama viaggiare e rispettare l’ambiente.

In più la spinta del motore elettrico assicura la giusta potenza necessaria per affrontare lunghi tragitti, senza però consumare molto carburante. A questo si aggiungono gli interni davvero spaziosi e forniti di tutta la tecnologia necessaria per viaggiare, ed un bagagliaio davvero capiente visti i 1085 litri che si possono riempire con tutto ciò che serve durante il viaggio. Altra utilitaria della Suzuki – anche se la gamma della casa nipponica vede citycar e SUV – è la Swift, che con il suo carattere sportivo, cattura l’attenzione dei più giovani. Come la Beleno – ma anche la Ignis – utilizza la piattaforma Heartect risulta davvero agile e ma anche ottima per i viaggi, perché si può scegliere anche la versione ibrida che riduce consumi e rispetta l’ambiente.

Circa la strumentazione spicca un quadro a binocolo dove vi sono riportate tutte informazioni della vettura come potenza, stato di ricarica della batteria, ma anche uso di acceleratore utile a capire quanto si sta consumando durante i tragitti.

Anche sulla sportiva della casa giapponese c’è tutta la connettività utile per non annoiarsi: tra questo spicca il grande display touch da 7” pollici multifunzione nel quale si può ascoltare la musica da Radio o direttamente dal proprio smartphone che può essere collegato con con il sistema Bluetooth o con USB, gestendo tutti con i comandi al volante DAB+.

Lo spazio non manca visto che nonostante rispetto alla versione precedente, presenti un design più bombato, la nuova Suzuki Swift risparmia peso, ma contemporaneamente guadagna molto spazio per gli interni, ma soprattutto per il bagagliaio: infatti si passa dai 211 litri della vecchia versione ai 265 litri attuali, non male per una utilitaria. A differenza della Baleno qui si possono scegliere due motorizzazioni: la versione 1.0 cc BOOSTERJET HYBRID turbo a iniezione diretta, che nonostante la bassa cilindrata assicura delle prestazioni molto alte, e la versione con motore 1.2 HYBRID DUALJET che anche con cilindrata più alta rispetto alla prima e la compressione alta del propulsore, assicura consumi bassi e non nocivi rispettando quindi l’ambiente.

Fonte immagine: https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Suzuki_Swift_Sport_2017.jpg

Ricevi le ultime notizie sul mondo dei Motori, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 30-12-2017

Redazione Napoli

X