Reggia di Venaria Reale: cosa vedere e come raggiungerla comodamente

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Andiamo alla scoperta della Reggia di Venaria Reale, uno dei luoghi storici più interessanti da visitare di tutta Torino e dintorni.

Con più di 1 milione di visitatori nel 2016, dato che l’ha resa il settimo sito museale del suolo italiano più visitato dell’anno, la Reggia di Venaria è sicuramente uno dei luoghi più interessanti e ricchi di storia che si possono visitare a Torino. Per chi non lo sapesse, si tratta di una residenza sabauda che sorge nell’omonimo comune di Venaria, un complesso di circa 20 chilometri quadrati, e che fu progettata nel 1658 dall’architetto Amedeo di Castellamonte sotto la volontà di Carlo Emanuele II, duca della città di Torino. Il progetto fu realizzato in breve tempo dal momento della sua ideazione, e venne completato definitivamente nel 1679.

Oggi Venaria a Torino è divenuta un simbolo indiscusso della bellezza e della cultura piemontese, a tal punto di essere stata proclamata dall’UNESCO patrimonio dell’umanità. Ecco una pratica guida su come raggiungerla e cosa visitare all’interno del borgo.

Come raggiungere la Reggia di Venaria Reale di Torino

Venaria è facilmente raggiungibile con i mezzi grazie a Venaria Express, un servizio di navette della GTT (Gruppo Torinese Trasporti) che parte da Torino arrivando direttamente alla Reggia. Il costo del biglietto è di 1,70 € durante la settimana, mentre ammonta a 7 € durante il weekend.

Se invece vi muovete in macchina, potete arrivarci prendendo la tangenziale di Torino Nord e uscendo poi a Venaria o in alternativa a Savonera/Venaria. La zona, inoltre, dispone di molti parcheggi comodi e capienti, come il parcheggio Castellamonte, il parcheggio Juvarra e la zona-posteggi Carlo Emanuele II.

Un consiglio: se arrivate da fuori Torino e dovete affrontare un viaggio lungo, una buona idea può essere quella di viaggiare a bordo di un’auto confortevole come la Suzuki Vitara, il nuovo SUV comodo anche per l’urban life.

Cosa fare a Venaria reale: mostre e attività

La reggia di Venaria offre tante possibilità a chi vi si reca, a cominciare dai meravigliosi giardini aperti al pubblico, suddivisi in diverse sezioni, dai giardini all’inglese sino all’area dei boschetti, con la possibilità di vedere anche il Parco della Mandria, il primo parco regionale ad essere stato istituito in Italia. Per di più, i giardini di Venaria si possono percorrere sia a piedi sia in bicicletta, grazie al nuovo noleggio previsto all’interno dell’area.

La Reggia di Venaria
FONTE FOTO: https://it.pinterest.com/pin/243827767296175021/

Oltre ai suoi immensi e meravigliosi parchi, sicuramente è d’obbligo visitare il complesso della villa reale di Torino, dalla Galleria Grande alla Cappella di Sant’Uberto, senza dimenticarsi delle diverse mostre ed esposizioni a cui è possibile partecipare durante il corso dell’anno, come ad esempio la Scuderia Juvarriana, il percorso di visita della Reggia dedicato alla storia della dinastia sabauda, o Le Belle Arti, l’atelier che raccoglie tutte le collezioni dell’Accademia Albertina di Torino. Per tutte le altre mostre non permanenti, invece, è possibile consultare il sito ufficiale.

Venaria: le attività fuori dalla Reggia

Anche fuori dalla reggia, il comune di Venaria reale ha tantissimo da offrire: dai suoi ristoranti che propongono cucina tradizionale piemontese ai diversi bar del centro storico, dove si possono assaggiare alcuni dei prodotti tipici della zona, come ad esempio il Bicerin, la tipica bevanda calda torinese a base di latte, cioccolato e caffè.

Se invece vi trovate in zona alla sera e volete regalarvi un momento di divertimento, potete recarvi al Teatro della Concordia, situato in Corso Puccini, o al cinema di Venaria Reale, un vero e proprio supercinema fatto di 3 sale e con una capienza di più di 600 posti, con proiezioni di film anche in 3D.

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/lavenariareale/

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 18-12-2017

Lorenzo Martinotti