L’Oms approva il primo vaccino contro la malaria per i bambini. Ghebreyesus: “Momento storico”.

ROMA – L’Oms approva il primo vaccino contro la malaria per i bambini. Il presidente dell’Organizzazione mondiale della sanità Ghebreyesus, riportato dal Corriere della Sera, ha parlato di “un momento storico. Il vaccino antimalarico tanto atteso per i più piccoli è un progresso per la scienza, la salute infantile e la lotta contro la malaria“. La raccomandazione, inoltre, è quella di utilizzare il farmaco in Africa e in tutti gli altri Paesi più a rischio.

L’obiettivo dell’Oms: salvare milioni di vite ogni anno

Con questo via libera l’Oms spera di poter salvare milioni di vite ogni anno. La malaria, secondo i numeri dell’Organizzazione mondiale della sanità, fa registrare oltre 200 milioni di morti annualmente e solamente nel 2019 in Africa sono deceduti più di 260mila bambini.

L’approvazione, quindi, è un passo avanti per cercare di arrivare il prima possibile a porre fine a tutti questi numeri che sembrano crescere ogni anno. La situazione è sicuramente peggiorata con il Covid, ma l’Oms da sempre è in prima linea per far aumentare le vaccinazioni nei Paesi più a rischio e cercare di tornare anche lì il prima possibile alla normalità.

Vaccino
Vaccino

La ricerca

Una ricerca iniziata nel 2015 e che ha portato alla scoperta di poter prevenire circa quattro casi su tre di malaria, tre casi su dieci in forma gare e poter ridurre il numero di bambini bisognosi di trasfusione. Ora i risultati di questo progetto pilota hanno permesso all’Oms di approvare il vaccino.

Per avere una efficacia importante devono essere fatte quattro somministrazioni in poco tempo: le prime tre a un mese di distanza a cinque, sei e sette mesi di età, con il richiamo finale a circa 18 mesi. Presto si dovrebbe cominciare con la distribuzione dei vaccini per un ritorno alla normalità il prima possibile.

ultimo aggiornamento: 06-10-2021


Maltempo in Italia, nubifragio su Padova

Vaccino Covid, l’efficacia cala con il tempo nei più fragili