Crisi in Venezuela, arrestato il vicepresidente Zambrano

Venezuela, arrestato il deputato Zambrano (vicepresidente dell’Assemblea nazionale)

Il presidente dell’Assemblea nazionale del Venezuela, Juan Guaido, ha denunciato l’arresto del suo vice, Edgar Zambrano.

CARACAS – Il vicepresidente dell’Assemblea nazionale del Venezuela, il deputato Edgar Zambrano, è stato arrestato dal regime di Nicolas Maduro. A rendere noto l’episodio è stato Juan Guaido, autoproclamatosi presidente a interim del Venezuela, il quale ha dichiarato in un tweet: “Il Servizio bolivariano di intelligence (Sebin) ha sequestrato il vicepresidente dell’Assemblea nazionale (An). Allertiamo il popolo del Venezuela e la comunità internazionale che il regime ha sequestrato Edgar Zambrano“.

Nicolas Maduro
fonte foto https://www.facebook.com/NicolasMaduro/

Prelevato con una autogrù

L’arresto di Zambrano è stato denunciato dal deputato Oscar Rondon, dirigente del partito Acción Democrática. All’arrivo della polizia Zambrano si è rifiutato di scendere dalla sua auto e gli agenti del Sebin allora hanno utilizzato una autogrù per portalo via verso il carcere di El Helicoide.

Revoca dell’immunità

Zambrano è uno dei sette deputati a cui l’Assemblea nazionale costituente (Anc) – organismo in mano a Maduro – ha revocato due giorni fa l’immunità per aver partecipato al tentativo di sollevamento militare del 30 aprile. La decisione è seguita a una richiesta del Tribunale supremo di giustizia. L’organismo contesta ai sette i reati di tradimento della Patria, cospirazione, istigazione alla insurrezione, ribellione civile, associazione per delinquere, usurpazione di funzioni e istigazione pubblica alla disobbedienza alle leggi e all’odio.

Deputata “salva” in ambasciata italiana

Proprio ieri, la deputata Mariela Magallanes, una dei sette parlamentari insieme a Zambrano ricercata dal regime di Caracas, ha trovato riparo nell’ambasciata italiana in Venezuela.


https://www.youtube.com/watch?v=f6MUDMcUAvg

ultimo aggiornamento: 09-05-2019

X