Venezuela, arrestato il deputato Zambrano (vicepresidente dell’Assemblea nazionale)

Il presidente dell’Assemblea nazionale del Venezuela, Juan Guaido, ha denunciato l’arresto del suo vice, Edgar Zambrano.

CARACAS – Il vicepresidente dell’Assemblea nazionale del Venezuela, il deputato Edgar Zambrano, è stato arrestato dal regime di Nicolas Maduro. A rendere noto l’episodio è stato Juan Guaido, autoproclamatosi presidente a interim del Venezuela, il quale ha dichiarato in un tweet: “Il Servizio bolivariano di intelligence (Sebin) ha sequestrato il vicepresidente dell’Assemblea nazionale (An). Allertiamo il popolo del Venezuela e la comunità internazionale che il regime ha sequestrato Edgar Zambrano“.

Nicolas Maduro
fonte foto https://www.facebook.com/NicolasMaduro/

Prelevato con una autogrù

L’arresto di Zambrano è stato denunciato dal deputato Oscar Rondon, dirigente del partito Acción Democrática. All’arrivo della polizia Zambrano si è rifiutato di scendere dalla sua auto e gli agenti del Sebin allora hanno utilizzato una autogrù per portalo via verso il carcere di El Helicoide.

Revoca dell’immunità

Zambrano è uno dei sette deputati a cui l’Assemblea nazionale costituente (Anc) – organismo in mano a Maduro – ha revocato due giorni fa l’immunità per aver partecipato al tentativo di sollevamento militare del 30 aprile. La decisione è seguita a una richiesta del Tribunale supremo di giustizia. L’organismo contesta ai sette i reati di tradimento della Patria, cospirazione, istigazione alla insurrezione, ribellione civile, associazione per delinquere, usurpazione di funzioni e istigazione pubblica alla disobbedienza alle leggi e all’odio.

Deputata “salva” in ambasciata italiana

Proprio ieri, la deputata Mariela Magallanes, una dei sette parlamentari insieme a Zambrano ricercata dal regime di Caracas, ha trovato riparo nell’ambasciata italiana in Venezuela.


https://www.youtube.com/watch?v=f6MUDMcUAvg

ultimo aggiornamento: 09-05-2019

X