Egitto, accoltellate sei donne in un resort: due vittime di nazionalità tedesca

Un assalitore, armato di coltello, ha seminato il panico in un resort in Egitto, sul Mar Rosso. Al momento, si registra la morte di due turiste tedesche. L’autore del gesto è stato arrestato.

chiudi

Caricamento Player...

EGITTO – Un nuovo attacco ai turisti nel Paese delle piramidi. Un assalitore, giunto dal mare a nuoto sulla spiaggia di Hurghada, nel Mar Rosso, si è introdotto in un resort armato di coltello, seminando il terrore. I testimoni hanno sentito urlare l’uomo, un ventenne, in arabo: “Non voglio gli egiziani, non è voi che cerchiamo“. Poi, con l’arma bianca, l’attentatore ha colpito molti turisti, in particolare donne.

Due vittime, quattro feriti

Le prime informazioni che giungono dall’Egitto parlano di due morti accertati in seguito alle ferite da taglio: si tratterebbe di due donne della Germania anche se al momento Berlino non ha confermato. Quattro i feriti, probabilmente di nazionalità ceca e ucraina. Dalle autorità locali, comunque, vengono riportate notizie approssimative e a volte contraddittorie, segno del caos seguito all’attentato. Il turismo, infatti, è la prima fonte economica dell’Egitto…

Arrestato sospetto jihadista

L’attentatore è stato poi bloccato e arrestato. L’uomo è stato sottoposto a interrogatorio. L’ipotesi del terrorismo è fortissima, soprattutto data la ricerca di turisti stranieri da parte dell’uomo. La rapina finita male non regge. Poco prima del massacro al Sunny Days Palacio, a Il Cairo erano stati uccisi cinque poliziotti vicino alle Piramidi, altra meta gettonata dei turisti.