Nuove tensioni negli Usa, adolescente afroamericana uccisa dalla polizia a colpi di pistola. Indagini in corso.

Proprio nelle ore in cui il Presidente Joe Biden esulta per la condanna a Chauvin, ritenuto colpevole della morte di George Floyd, a Columbus, in Ohio, una adolescente afroamericana è stata uccisa dalla polizia. La ragazza, di appena sedici anni, è stata colpita a morte dagli agenti che erano intervenuti per una segnalazione di un tentativo di rapina da parte di una ragazza. Secondo i media statunitensi, a fianco alla giovane sarebbe stato ritrovato un coltello da cucina. Una delle ipotesi è quindi che gli agenti abbiano aperto il fuoco in una situazione considerata di pericolo. Sul caso è stata aperta un’inchiesta e le autorità hanno chiesto alla popolazione di mantenere la calma. Il timore è la morte della giovane possa scatenare nuove proteste.

Usa, adolescente afroamericana uccisa dalla polizia in Ohio

La vittima si chiama Makiyah Bryant, appena sedicenne. Stando alla ricostruzione dei media, gli agenti hanno aperto il fuoco contro la giovane difendendosi da un tentativo di accoltellamento. Vicino al corpo della ragazza, colpita a morte dagli agenti, è stato ritrovato un coltello da cucina. La polizia è intervenuta dopo la segnalazione di un tentativo di rapina da parte di una giovane. Secondo la ricostruzione fornita da una zia della vittima, la giovane era coinvolta in una lite quando è arrivata la Polizia. Alla vista degli agenti la 16enne avrebbe appoggiato il coltello a terra, per disarmarsi. Per avere un quadro chiaro della situazione si dovrà attendere l’analisi dei filmati delle telecamere.

SH_ambulanza
SH_ambulanza

Le indagini sul caso

Sul caso è stata aperta un’indagine. In Ohio la legge consente alla polizia di aprire il fuoco in una situazione di pericolo, e questo lo ha ricordato anche Michael Woods, il capo della polizia ad interim che ha parlato del caso nel corso di una conferenza stampa. Resta ora da capire se questo episodio rientri o meno in questa casistica. Gli inquirenti dovranno ricostruire quanto avvenuto, a partire dalle cause del fermo e dal motivo per cui la giovane ha estratto il coltello, se lo ha fatto. C’è poi da capire se la sedicenne abbia rivolto l’arma verso gli agenti di polizia oppure no. Le autorità, temendo manifestazioni e ripercussioni, hanno invitato la popolazione a mantenere la calma assicurando che sarà fatto tutto il necessario per fare luce sulla vicenda.

Afroamericano ucciso dalla polizia in North Carolina

Polemiche e proteste anche in North Carolina, dove un uomo afroamericano è stato ucciso dalla polizia. Secondo una prima ricostruzione, gli agenti dovevano perquisire la sua abitazione e hanno aperto il fuoco mentre il 40enne si allontanava a bordo della sua auto. Centinaia di persone sono scese in strada chiedendo giustizia per l’uomo. Le autorità hanno invitato la popolazione locale a mantenere la calma ed evitare disordini.


Genova, regole per i monopattini: obbligo casco e limite di velocità

Attentato Nizza, uno dei complici di Bouhlel arrestato in Italia