Scopriamo la carriera professionale e la vita privata del dirigente d’azienda Luca de Meo, amministratore delegato di Renault.

Conosciamo la figura di Luca de Meo che con determinazione intraprende una brillante carriera lavorativa, entrando a far parte di diverse aziende di successo, tra cui anche quella della Renault, di cui diviene nell’anno 2020 amministratore delegato. Vediamo di scoprire il percorso professionale del dirigente d’azienda De Meo, più qualche curiosità in merito anche alla sua vita privata e riguardo alla sua situazione sentimentale.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Luca de Meo: la biografia e la carriera professionale

De Meo nasce il 13 giugno del 1967 nella città di Milano, dove consegue in seguito la laurea in Economia Aziendale presso l’Università Luigi Bocconi. Comincia la sua carriera in Renault, entrando a far parte in seguito della Toyota Europe, del gruppo Fiat. Al suo interno ricopre il ruolo di capo dei marchi automobilistici Lancia, Fiat e Alfa Romeo. Nel 2009 comincia la sua collaborazione assieme al Gruppo Volkswagen, con l’incarico di direttore marketing del marchio, diventando successivamente membro del consiglio di amministrazione per le vendite e il marketing di Audi AG.

Dall’anno 2015 diviene presidente della SEAT, fino al 2020, anno in cui viene annunciata la sua nomina a capo della Renault nel ruolo di CEO, carica che ricopre al mese di aprile dello stesso anno.

La vita privata di Luca de Meo

Il dirigente d’azienda e amministratore delegato della Renault è sposato ed è padre di due figli, di cui però non si hanno informazioni certe in merito. Non si conoscono infatti i dettagli in merito alla sua vita privata e riguardo la sua situazione sentimentale.

Luca de Meo: il patrimonio

Anche se non si conosce con esattezza il preciso ammontare del valore del patrimonio economico del CEO di Renault, il suo stipendio in qualità di amministratore delegato della Renault è pari a circa 1,3 milioni di euro. A tale cifra fissa se ne può in seguito aggiungere anche una variabile pari al massimo ad oltre 1 milione di euro, secondo la documentazione trasmessa dall’azienda alle autorità di regolamentazione.

4 curiosità sull’amministratore delegato di Renault

  • Il dirigente d’azienda parla italiano, inglese, francese, spagnolo e tedesco.
  • De Meo ha ricoperto anche il ruolo di teaching fellow alla SDA Bocconi School of Management.
  • Non si trovano profili social personali attivi del dirigente d’azienda.
  • Nel 2014 riceve l’onorificenza di Commendatore dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 19-06-2022


Chi è Carlo Lucarelli, scrittore, sceneggiatore, conduttore di radio e tv

Chi è Mattia Feltri, direttore di HuffPost Italia