Il nostro computer Asus è a rischio di attacchi hacker? Ecco come scoprirlo

Il nostro computer Asus è a rischio di attacchi hacker? Ecco come scoprirlo

Il malware “Shadow Hammer” mette a rischio i computer Asus. Scopriamo se il nostro è a rischio grazie agli strumenti di sicurezza.

Tempi duri per i proprietari di computer Asus. Un recente attacco malware chiamato Shadow Hammer infatti sembra essere in grado di “bucare” il sistema di aggiornamenti automatici e installare una backdoor sui PC del produttore.

Cosa succede a un computer Asus Infetto?

Senza entrare troppo in tecnicismi, questo permetterebbe ai malintenzionati di effettuare alcune operazioni sui PC infetti, senza che i proprietari se ne rendano conto. Secondo Vice.com i computer vittima di questo attacco sarebbero 57.000 in tutto il mondo.

antimalware gratis

Al momento, tuttavia, non sono chiarissime le implicazioni di questo malware. Insomma, non è molto chiaro se serve davvero a qualcosa o si trattava più che altro di una specie di “test”.

Come scoprire se il nostro computer Asus è infetto

Anche se i reali rischi di essere infetti non sono ancora chiarissimi, sapere che il nostro computer potrebbe essere nelle mani di sconosciuti non è mai una buona notizia. Per fortuna, possiamo usare ben due strumenti per controllare lo stato di salute del nostro portatile Asus, o del PC fisso.

Il primo strumento è messo a punto dalla firma di sicurezza Kasperky Lab e si chiama, senza troppa fantasia, Shadow Hammer Ceck. Per usarlo dobbiamo solo collegarci alla pagina in cui si parla dell’attacco, scorrerla fino in fondo e fare click su Download an archive with the tool (.exe).

Computer Asus controllo Malware

Il file scaricato è una cartella compressa: lanciamo il file shadowhammer.exe che si trova all’interno. Se tutto va bene, riceveremo un avviso laconico ma rassicurante: Your machine is not affected.

Computer Asus non infetto

Il secondo strumento dovrebbe essere un tool ufficiale Asus, ma tutte le fonti che ne parlano non riportano un collegamento per poterlo scaricare. Al momento sappiamo che si dovrebbe trovare in un file chiamato
ASDT_v1.0.10.zip all’interno del sito Asus, ma sulla controparte italiana non sembra essercene traccia.

L’attacco ai computer Asus riaccende i riflettori sulla sicurezza

Anche se come abbiamo visto l’attacco ai PC Asus non sembra essere particolarmente pericoloso, ci insegna una cosa importante. Dal momento che è stato effettuato attaccando i server degli aggiornamenti automatici, ci ricorda che anche oggi è indispensabile che i nostri computer e i nostri dispositivi siano adeguatamente protetti, possibilmente usando strumenti di sicurezza indipendenti.

Per difendere i nostri dispositivi, e quindi anche la nostra sicurezza, è indispensabile dotarci degli strumenti giusti. Per fortuna ne esistono molti anche gratuiti che possono fare al caso nostro. Ecco un breve elenco:

Guida completa agli antivirus gratuiti per computer;

Guida completa agli antimalware gratuiti per computer

Guida completa agli antivirus gratuiti per Android

Fonte foto copertina: pixabay.com/it/illustrations/i-dati-personali-dati-clic-3914809/

ultimo aggiornamento: 27-03-2019

X