Concluse le indagini sulla morte di Desiree Mariottini

Concluse le indagini su Desiree Mariottini

Si sono concluse le indagini su Desiree Mariottini, la ragazza di sedici anni uccisa nella notte tra il 18 e il 19 ottobre del 2018. Il suo corpo era stato ritrovato in uno stabile abbandonato.

Si sono concluse le indagini sulla morte di Desiree Mariottini, la ragazza di sedici anni originaria di Cisterna di Latina trovata senza vita in uno stabile del quartiere San Lorenzo.

Concluse le indagini sulla morte di Desiree Mariottini

Desiree è morta nella notte tra il 18 e il 19 ottobre 2018 probabilmente dopo essere stata drogata e abusata. Stando alle indiscrezioni raccolte fino a questo momento, sarebbero sette le persone che rischiano di andare a processo. Si tratta di cinque extracomunitari, una donna francese e un italiano.

Carabinieri
fonte foto https://www.facebook.com/carabinieri.it/

Sette persone a rischio processo: le ipotesi di reato a carico degli indagati

Le ipotesi di accusa sono, a vario titolo, di omicidio volontario, violenza sessuale di gruppo, cessione e somministrazione di droghe a minori e spaccio di sostanza stupefacenti.

Quattro persone sono state già arrestate. Si tratta di Alinno Chima, Mamadou Gara, Yusef Salia, Brian Minthe. Gli spacciatori Marco Mancini e Antonella Fauntleroy sono indagati per cessione di sostanza stupefacente.

La storia di Desiree Mariottini

La storia di Desiree, quella venuta alla ribalta sui principali giornali italiani, inizia la sera del 17 ottobre, quando la giovane ha telefonato alla madre.

Due giorni dopo gli inquirenti avrebbero trovato il corpo della ragazza ormai senza vita, abbandonato in uno stabile nel quartiere di San Lorenzo.

Le indagini devono fare luce su cosa sia accaduto in quelle quarantotto ore, Stando a quanto emerso la giovane sarebbe caduta nella trappola di uno spacciatore che avrebbe abusato di lei quando era incosciente a causa dell’abuso di droga.

Nessuna delle persone presenti nello stabile occupato situato a San Lorenzo, nel cuore della movida romana, ha avvertito i soccorritori con una semplice telefonata che avrebbe potuto salvarle la vita.

ultimo aggiornamento: 22-06-2019

X