Dpcm del 3 novembre 2020, cosa si può fare e cosa no in zona gialla, arancione e rossa.

Con l’entrata in vigore del dpcm del 3 novembre, come abbiamo avuto modo di vedere, cambiano le regole in Italia, con il governo che prova a stringere le maglie di fronte alla nuova emergenza coronavirus.

La grande novità è rappresentata dalla divisione in Aree di rischio: Zona gialla, zona arancione e zona rossa.

L’entrata in vigore del dpcm

Il dpcm del 3 novembre, presentato in conferenza stampa nella serata del 4, èentrato ufficialmente in vigore venerdì 6 novembre 2020.

Dpcm 3 novembre 2020, cosa si può fare e cosa no nelle zone gialle e nelle zone arancioni

A livello nazionale, quindi nelle Regioni considerate zona gialla, è possibile circolare senza restrizioni e limitazioni fino alle ore 22.00, quando inizia il coprifuoco, che dura fino alle 5 dell mattino seguente.

Bar e ristoranti restano aperti fino alle ore 18.00. Restano aperti i negozi, ma nel fine settimana chiudono i centri commerciali.

Nella zona arancione le regole sono sostanzialmente le stesse che valgono per la zona gialla. L’unica grande differenza è la chiusura di bar e ristoranti, che restano chiusi sette giorni su sette.

Per il resto è possibile andare a fare shopping, è possibile andare dal barbiere o dal parrucchiere, è possibile svolgere attività sportiva/motoria individuale all’aperto. Di fatto non ci sono restrizioni legate alla circolazione.

Coronavirus
Coronavirus

La zona rossa: cosa si può fare dopo il dpcm del 3 novembre

La situazione è più complicata per quanto riguarda le regioni che sonno considerate zona rossa. Qui il divieto di circolazione vale per tutta la giornata. Sono giustificati gli spostamenti per comprovata necessità, che dovranno essere segnalati con l’apposita autocertificazione. È possibile uscire per andare a lavoro, per andare dal medico, ad esempio, ma anche per assistere una persona in difficoltà.

Anche in zona rossa è possibile uscire per fare una passeggiata nei pressi del proprio domicilio, essendo consentita l’attività motoria individuale. Per lo stesso principio è possibile uscire con il cane.

Ovviamente anche in zona rossa è possibile recarsi nei negozi aperti a norma di dpcm (Quali sono i negozi aperti anche in zona rossa).

Coronavirus Parrucchieri
Coronavirus Parrucchieri

Dpcm 3 novembre 2020, l’autocertificazione

Con il dpcm del 3 novembre torna l’autocertificazione in tutta Italia. In zona gialla dovrà essere presentata in caso di spostamento durante il coprifuoco, in zona arancione dovrà essere presentata anche per giustificare l’ingresso o l’uscita dall’area indicata. Nella zona rossa, dove gli spostamenti sono sempre vietati, l’autocertificazione serve per tutta la durata della giornata.

I congiunti

Come in occasione del primo lockdown, molti si interrogano sulla possibilità di andare a trovare i propri familiari, che abbiamo imparato a chiamare congiunti. Nella zona gialla e nella zona arancione le persone sono invitate a non ricevere persone non conviventi ma non ci sono limiti alla circolazione almeno fino alle ore 22, quando scatta il coprifuoco. In zona rossa invece gli spostamenti sono vietati, quindi non è possibile andare a trovare i parenti se non per motivi di urgenza o necessità.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
coronavirus cronaca primo piano Ultima Ora

ultimo aggiornamento: 06-11-2020


Agguato a Napoli, morto un ragazzo di 24 anni

Guido Meda positivo al coronavirus