Droga e stupro, tre persone condannate fino a 12 anni

Il Tribunale di Milano ha condannato tre persone fino a 12 anni per aver drogato e stuprato una 22enne nei mesi scorsi. Rabbia in aula.

MILANO – Si è concluso con due condanne a 12 anni e una a otto anni e mezzo il processo di primo grado nei confronti dei tre ragazzi, accusati di aver drogato e stuprato una ragazza di 22 anni nei mesi scorsi a Milano. La decisione è stata presa dai giudici del Tribunale che ha riconosciuto l’aggravante dell’uso della benziodiazepine, chiamata anche droga dello stupro).

Sono state prese anche delle misure di sicurezza quando finiranno di scontare la pena. I tre imputati dovranno comunicare la loro residenza e gli spostamenti, oltre ad alcune prescrizioni di orari di uscita e il divieto di frequentare i posti frequentati da minori. Coazzotti e Caputo dovranno scontare tre anni di libertà vigilata dopo essere usciti dal carcere.

Il fatto sarebbe successo alla fine del 2017. I due insieme a Guido Guarnieri avrebbero prima drogato e poi stuprato nella casa di Bellusco di uno dei tre una ragazza di 22 anni. Gli indagati sono stati fermati tra dicembre 2017 e gennaio 2018 anche se non hanno mai ammesso la loro colpa, riconosciuta dai giudici che hanno stabilito un risarcimento di 75 mila euro alla vittima.

atto_ingiuntivo

Condanna per droga e stupro, rabbia e tensione in aula

Rabbia e tensione in aula alla lettura delle sentenza con Guido Guarnieri, uno degli imputati, che ha dichiarato la sua innocenza. Al termine dell’udienza il familiare di uno degli imputati ha colpito la telecamera di uno degli operatori della RAI, presente del Tribunale. Per riportare la situazione alla calma è stato necessario l’intervento delle Forze dell’Ordine.

Di seguito il video con le immagini dei Carabinieri

https://www.facebook.com/MonzaToday/videos/1847095681970219/

fonte foto copertina https://www.facebook.com/Dj.Riccio90

ultimo aggiornamento: 23-07-2018

X