Governo, l'ultimatum di Salvini al MoVimento: "Tappatevi la bocca"

Salvini furibondo con il M5S: Ultimo avviso, tappatevi la bocca

Governo, Matteo Salvini e l’ultimatum agli alleati del Movimento Cinque Stelle: Tappatevi la bocca, è l’ultimo avviso.

Arriva a livelli forse inaspettati il contrasto tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini sul caso legato alle dimissioni di Armando Siri, anche se sembra evidente che quello del sottosegretario leghista, comunque coinvolto in un’indagine per corruzione, sia stato il pretesto utile per accendere la miccia e infiammare la campagna elettorale per le europee del 26 maggio.

Lega e Movimento Cinque Stelle, è lite su tutto

I due alleati di governo, Lega e Movimento Cinque Stelle, hanno iniziato una battaglia ideologica che poi è arrivata anche sul piano politico, con i pentastellati che hanno picconato la gestione dei migranti di Salvini, considerata inefficace, e i leghisti che hanno messo nel mirino Roma e il Reddito di Cittadinanza.

Nonostante i continui attacchi, non propriamente diplomatici, entrambi i leader e vicepremier assicurano che questo governo arriverà fino alla fine del suo mandato, uno scenario ritenuto sempre meno credibile dagli elettori.

Lauigi Di Maio e Matteo Salvini
Roma 01/06/2018 – giuramento Governo Italiano / foto Insidefoto/Image nella foto: Luigi Di Maio-Matteo Salvini

Matteo Salvini, l’ultimo avvertimento al Movimento Cinque Stelle: Tappatevi la bocca

In effetti il clima al governo è decisamente rovente, con Matteo Salvini che, dopo l’invito del MoVimento a “tirare fuori le palle” e mettere in panchina Siri, ha voluto mandare un ultimatum agli alleati di governo.

“Gli amici dell’M5s pesino le parole. Se dall’opposizione insulti e critiche sono ovvie, da chi dovrebbe essere alleato no. La mia parola è una e questo governo va avanti cinque anni, basta che la smettano di chiacchierare. Mi dicono ‘tiri fuori le palle’? Ricevo buste con proiettili per il mio impegno contro la mafia. A chi mi attacca dico tappatevi la bocca, lavorate e smettete di minacciare il prossimo. È l’ultimo avviso“.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

Luigi Di Maio: Con la corruzione non ci si tappa la bocca

Immediata la risposta di Luigi Di Maio, per nulla intenzionato a fare un passo indietro di fronte alle pressioni della Lega.

“Penso che il governo debba andare avanti. Con la corruzione però non ci si tappa la bocca. Si chiede alle persone di mettersi in panchina, la politica deve dare il buon esempio”.

ultimo aggiornamento: 06-05-2019

X