Il 28 luglio 1954 nasceva Hugo Chavez. Colonnello dell’esercito, sviluppò la dottrina “bolivariana”. Dal 1999 è stato presidente del Venezuela fino alla morte.

Hugo Chavez era nato il 28 luglio 1954 a Sabaneta. Ha tenuto il potere in Venezuela dal 1999 al 2013, anno della morte per malattia.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La carriera militare

All’età di diciassette anni si arruolò nell’Accademia Venezuelana di Arti Militari. Durante gli anni degli studi Chávez e i suoi compagni svilupparono una dottrina nazionalista di sinistra che chiamarono “bolivariana“, ispirata dalla filosofia Panamericanista del rivoluzionario venezuelano dell’Ottocento Simón Bolívar e da Marx e Lenin.
Oppositore del presidente Perez, nel 1992 – quando era colonnello – tentò il golpe di stato, fallendo nell’impresa. Fu arrestato e imprigionato fino al rilascio, avvenuto due anni dopo.

https://www.youtube.com/watch?v=O-lhLVUlTcw

Elezione a presidente del Venezuela

L’impegno politico di Hugo Chavez lo portò a presentarsi alle elezioni del 1999, risultato eletto come presidente. Uno dei primissimi atti fu quello di cambiare la costituzione, allungando la durata del mandato e la possibilità di rielezione.

Politica economica e estera

Puntando forte sulla nazionalizzazione del petrolio, il Venezuela di Chavez promosse vaste politiche sociali, soprattutto nel campo dell’istruzione e della sanità. Gli indicatori economici e sociali migliorarono nettamente ma al tempo stesso, il Paese iniziò a subire il cosiddetto “male olandese”, ossia la dipendenza dall’oro nero e dalle oscillazioni del prezzo, comportando inflazione e scarsità di beni.
In campo estero, la politica di Chavez fu incentrata sull’antiamericanismo e contro la globalizzazione, stringendo forti alleanze con Russia, Iran e Siria.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 28-07-2021


Usa, Biden attacca Putin: “Minaccia di influenza sul voto ma il vero pericolo è la Cina”

Chi è Irma Testa, prima medaglia olimpica per la boxe femminile italiana