Milan, viaggio segreto di Fassone e Mirabelli: chi è l’obbiettivo dei rossoneri?

Ieri pomeriggio, tra le 18 e le 19, i cellulari di Fassone e Mirabelli erano staccati. I dirigenti del Milan sono atterrati in una località sconosciuta. Non si conosce, quindi, l’obbiettivo del blitz di mercato.

chiudi

Caricamento Player...

Neanche il tempo di rientrare dalla Cina che Fassone e Mirabelli, direttore generale e direttore sportivo del Milan, prendono subito un altro aereo. Questa volta, però, non è dato sapere dove i due dirigenti rossoneri siano atterrati. Come riporta La Gazzetta dello Sport, infatti, tra le 18 e le 19 di ieri i cellulari di Fassone e Mirabelli risultavano staccati. Quindi durante il volo dell’aeromobile.

Quale destinazione?

Le ipotesi possono essere tante, considerato che in un raggio di un’ora di volo da Milano si possono raggiungere diverse località europee. L’ultima volta che Fassone e Mirabelli hanno operato in questo modo, dal Wolfsburg è arrivato Ricardo Rodriguez. Tuttavia, la Rosea si sbilancia e esclude che il duo di mercato si sia recato in Germania, precisamente a Dortmund, per la trattativa Aubameyang. Allo stesso tempo, è da escludere la destinazione Torino (Belotti, ndr), dato che da Milano non serve prendere l’aereo.

Mister X

Dalla Cina, l’ad Fassone aveva detto che il Milan era sulle tracce di un attaccante ma senza sbilanciarsi sui nomi. Inoltre, l’alto dirigente rossonero ha precisato che l’obbiettivo rossonero potrebbe essere un altro giocatore che non sia né Aubameyang, né Belotti, nemmeno Kalinic. Il viaggio di ieri di Fassone e Mirabelli e quei cellulari spenti per un’ora infittiscono il mistero circa il colpo in attacco che via Aldo Rossi vuole regalare a Montella e ai tifosi del Diavolo, dopo un mercato già elettrizzante.