Incendio ad Anzola, camion in fiamme

Dei camion sono andati a fuoco in un parcheggio ad Anzola dell’Emilia

ANZOLA (BOLOGNA) – Un incendio è scoppiato nella notte tra il 27 e il 28 maggio 2019 nel deposito della cooperativa di trasporti CTA. Il deposito si trova all’interno della zona industriale di Anzola dell’Emilia, in provincia di Bologna, ed è utilizzato per i camion.

All’improvviso, nella notte, un camion è andato a fuoco mentre era parcheggiato nel deposito della cooperativa. L’autoarticolato che è andato a fuoco conteneva anche delle bombolette spray che, andando a fuoco, hanno provocato delle esplosioni.

L’incendio nel deposito dei camion

L’incendio del camion è scoppiato nel cuore della notte, cogliendo di sorpresa i custodi. Subito sono stati allertati i Vigili del Fuoco che si sono immediatamente recati sul posto con ben tre squadre.

Vigili del Fuoco
Fonte foto: https://www.facebook.com/vigilidelfuocolafanpage

I Vigili del Fuoco hanno impiegato diverse ore per spegnere i roghi e domare le fiamme, anche a causa della presenza di bombolette spray, tra i vari prodotti contenti all’interno del camion.

La merce contenta nel camion, infatti, ha provocato diverse esplosioni che, seppur piccole, hanno alimentato a lungo le fiamme. L’intervento dei pompieri è stato, fortunatamente, rapido ed efficace, così che l’incendio non si è espanso e non ci sono stati feriti.

Le varie ipotesi al vaglio degli inquirenti

Dai primi rilevamenti la risposta più plausibile per la causa dell’incendio sarebbe un cortocircuito. Sarebbe stato un semplice problema elettrico a causare l’inizio d’incendio e il rischio di un rogo vero e proprio.

Tuttavia, al momento, gli inquirenti stanno vagliando tutte le ipotesi. Non è esclusa, infatti, anche l’ipotesi di un incendio doloso.

Dato il contento del camion, infatti, il pericolo che l’incendio si espandesse molto in fretta con un corollario di esplosioni è stato molto serio. Ed è stato solo per il rapido intervento dei Vigili del Fuoco che la situazione non è peggiorata.

Le indagini sono al momento ancora in corso e, proprio per il rischio corso, saranno molto meticolose.

Fonte dell’immagine interna e di copertina: https://www.facebook.com/vigilidelfuocolafanpage

ultimo aggiornamento: 28-05-2019

X