Maldini, Elliott non è soddisfatto: l'ex capitano sotto osservazione

Milan, Elliott monitora Maldini: la proprietà non è soddisfatta

Secondo le indiscrezioni, i vertici di via Aldo Rossi non sarebbero contenti dell’operato dell’attuale direttore tecnico, che si gioca tutto in questi mesi.

Milan, Paolo Maldini sotto la lente d’ingrandimento di Elliott. Secondo quanto riportato da Tuttomercatoweb.com, la proprietà non sarebbe soddisfatta dell’operato del direttore dell’area tecnica milanista. Tra le colpe attribuite al dirigente ci sarebbe anche quella di aver difeso l’ex allenatore Marco Giampaolo dopo la sconfitta casalinga contro la Fiorentina.

Stando all’indiscrezione riferita da TMW, Zvonimir Boban, a differenza dell’amico e collega, avrebbe ancora delle carte da giocare, visto che è arrivato al Milan da pochi mesi. Tra l’altro, sarebbe stato proprio Zvone a volere l’esonero di Giampaolo, dopo le deludenti prestazioni offerte dalla squadra nelle prime sette partite di campionato. Almeno per ora, dunque, il manager croato non sarebbe a rischio.

Il clamoroso, o meglio, storico “rosso” di bilancio registrato nella stagione 2018-2019 (Paolo Maldini era il braccio destro di Leonardo) ha peggiorato ulteriormente la situazione dell’ex capitano, gettando altra benzina sul fuoco. I vertici del fondo Elliott sarebbero delusi dalla gestione del club nell’ultimo anno e mezzo.

Elneny Zvonimir Boban Marco Giampaolo Milan
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

Milan, Maldini e Boban si giocano la conferma

I risultati sportivi potrebbero dare una mano alla dirigenza. La classifica non è buona, ma nemmeno compromessa. Una vittoria con il Lecce, infatti, potrebbe bastare per riprendere una discreta media punti, anche se il ciclo non è semplice, con Roma, Lazio e Juventus nelle prossime giornate (in mezzo la sfida casalinga contro la SPAL).

Insomma, inutile girarci intorno: in caso di mancata qualificazione alla prossima edizione della Champions League, Paolo Maldini e il suo staff – già sotto processo – potrebbero pagare con l’addio. I vertici societari, che hanno scelto Stefano Pioli per provare a ripartire, si giocano tutto nei prossimi mesi.

Le immagini di Genoa-Milan 1-2, ultima gara prima della sosta di ottobre:

ultimo aggiornamento: 18-10-2019

X